La pittrice avezzanese Laura Soro espone oggetti artigianali Natalizi nella sua città



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sabato 30 Novembre prossimo, presso il Bar Zen di Avezzano – Via Veneto n.76 – si terrà una mostra di prodotti artigianali natalizi realizzati dalla pittrice Laura Soro (dalle ore 9,00 alle 16,00 circa).

Tutti gli oggetti in mostra sono realizzati a mano dalla stessa artista ed eseguiti con varie tecniche, mettendo in opera e dando nuova vita a materiali di riciclo. L’arte è un linguaggio universale che pone in relazione gli esseri umani fra loro, mettendoli a nudo di fronte a se stessi prima di tutto, per poi porsi in relazione col mondo, così grande eppure così piccolo nel riconoscere in ogni essere umano tratti comuni del sentire. Ogni artista si esprime in un modo tutto suo e così ogni singola opera ha qualcosa di irripetibile ed unico.

L’interiorità è un fiume in piena incontenibile che deve realizzarsi fuori da sé per dar frutto e confrontarsi, soprattutto nella sofferenza, e mitigarla nella condivisione del vivere quotidiano con i suoi piccoli-grandi eventi. L’artista, nata a Roma e residente ad Avezzano da diversi anni, sin da piccola esprime la sua arte in pittura già in Via Margutta a Roma all’età di otto anni, fino alla sua prima Personale ad Avezzano nel 1997 , mettendosi in gioco estemporanee e Collettive che tuttora la vedono creare nuove tecniche ed opere, ricevendo via via riconoscimenti e riscontri nel pubblico e nella critica dal Nord a Sud in Italia e all’estero (New York, Montecarlo, ecc). Dall’esperienza dell’insegnamento nella Storia dell’Arte, ha tratto il tesoro della varietà dell’essere umano, ribadendo l’idea che tutto insegna a rimanere ancorati alla realtà e al piacere di scoprire e di imparare sempre, ogni giorno, da chiunque, con umiltà, vivendo ogni attimo senza sprecarlo, nella consapevolezza che la vita resta sempre e comunque una cosa meravigliosa, tutta da scoprire, restando pronti a sorprenderci.

Questa piccola mostra di oggetti artigianali, completa la figura di una donna che non sa vivere senza il suo sentire e la sua arte, in qualsiasi espressione prenda forma,e ciò la rende se stessa e non altro. Questo il suo modo di dire qualcosa lasciando una piccolissima orma in questo mondo.