La Coalizione Di Pangrazio accelera, chiesta l’anticipazione dell’udienza



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – La Coalizione accelera e chiede tempi ancora più brevi al Consiglio di Stato per il pronunciamento definitivo sul ricorso proposto dal sindaco De Angelis e alcuni consiglieri, già fissato per il prossimo 8 febbraio.

Il ricorso di fatto ha ‘congelato’ la sentenza del Tar che, cassando quasi completamente la disposizione della Commissione elettorale, ha assegnato alla Coalizione Di Pangrazio 13 consiglieri, nel rispetto della legge e della maggioranza dei votanti che ha premiato la Coalizione con oltre il 51% dei consensi; scelta di fatto confermata anche dagli oltre 11mila elettori che hanno votato Di Pangrazio alle urne e che spiega: “Nella giornata di venerdì abbiamo presentato istanza per chiedere l’anticipazione dell’udienza già fissata per l’otto febbraio.

L’obiettivo è garantire la regolarità dell’azione amministrativa del Comune, messa a rischio dall’illegittima composizione del Consiglio comunale che oggi opera con il concreto pericolo che le deliberazioni da esso approvate medio tempore possano essere in seguito contestate da chiunque dinanzi all’organo giurisdizionale di competenza, con possibili conseguenze non ‘indolori’  sotto diversi aspetti.

Previa attenta valutazione, abbiamo concordato con il  professor Vincenzo Cerulli Irelli la presentazione dell’istanza. É una scelta per il bene della Città”, sottolinea in conclusione Giovanni Di Pangrazio, “Un’azione perché si arrivi a una determinazione definitiva con la maggiore rapidità possibile. Avezzano lo merita”.




Lascia un commento