Kromoss, la delegazione della Uilm non si presenta all’incontro con le altre sigle per definire la piattaforma di II° livello



Avezzano – Attraverso una dura nota rilasciata alla stampa, Fim-Cisl, Fiom-Cgil e relative Rsu, stigmatizzano l’assenza della delegazione UILM alla riunione dello scorso 7 aprile presso i locali della ex Comunità Montana 1 in via Monte Velino ad Avezzano.

L’incontro fra le tre sigle verteva sui contenuti della proposta di piattaforma, da riformulare a seguito della bocciatura dell’ipotesi di accordo precedente, da parte delle Lavoratrici e dei Lavoratori KROMOSS. Le basi programmatiche dell’impianto del nuovo testo si rifarebbero al modello del contratto integrativo adottato in SIAPRA e sottoscritto da FIM FIOM UILM territoriali oltre che dalla RSU SIAPRA

L’assenza della delegazione UILM ha lasciato più di qualche perplessità in seno alle altre due delegazioni sindacali regolarmente presenti al tavolo. «C’è da restare sconcertati di fronte a questa incomprensibile e irrispettosa posizione della UILM e della RSU UILM a cui chiediamo che diano presto, giusto conto di tale atteggiamento.» Questo uno dei passaggi salienti della nota stampa.

Al termine della nota, FIM e FIOM chiedono alla UILM di mettere da parte tali atteggiamenti strumentali e di metabolizzare definitivamente il risultato del primo voto a scrutinio segreto col quale i lavoratori hanno deciso, a maggioranza, di non approvare la precedente ipotesi di accordo.

I firmatari della nota, Antonello Tangredi per la Fim-Cisl, Elvira De Sanctis per la Fiom Ggil con Pierluigi Iacobucci e Marco Morgante per la RSU, ribadiscono la disponibilità al confronto con l’azienda, a condizione che la Direzione Kromoss, svolga il suo ruolo, senza pregiudizi verso una parte e senza favoritismi, dall’altra.



Leggi anche