Ju Jitsu e Arti Marziali strumenti di aiuto e guida per i giovani



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sabato 20 febbraio si è svolto un importante Evento nella Sala Parrocchiale della Chiesa di San Giovanni di Avezzano.
L’evento è stato organizzato dalle Sre Monica Serafini, Maria Luisa De Michelis della Polizia Locale di Avezzano, Don Francesco Tallarico della Parrocchia di San Giovanni, Maestro Fernando Gemini, Insegnante di Ju Jitsu della Palestra Koryu’ Dojo di Avezzano, Dr Mose’ Lamolinara, chimico e Titolare della ASD Ju Jitsu Accademy di L’Aquila.
L’evento trattava un argomento delicatissimo, quale quello della diffusione e l’impatto nel tessuto giovanile e sociale del nostro territorio e l’importanza del Ju Jitsu e delle Arti Marziali in genere come strumento di aiuto e guida efficacissimo per i giovani e delle Famiglie nei confronti del problema droga, argomento magistralmente esposto dal Dr Mose’ Lamolinara.

Il riscontro del pubblico è stato strepitoso, pubblico coinvolto che ha letteralmente riempito la Sala Parrocchiale.
Al termine del Convegno tutto il pubblico si è trasferito nella Palestra Koryu’ Dojo di Avezzano,dove,sotto la guida esperta degli Insegnanti ,hanno potuto passare un pomeriggio di condivisione tra giovani,bambini,adulti ed Arti Marziali, praticando tutti insieme sul Tatami tecniche di Ju Jitsu e Difesa Personale.Il messaggio che si è voluto dare è appunto l’importanza della collaborazione tra Sport,centri di aggregazione quali le Parrocchie,e Famiglie rendendo cosi’ il Ju Jitsu non una disciplina fine a se stessa,ma un formidabile strumento di comunicazione e condivisione al servizio della comunità.




Lascia un commento