Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Collarmele – Con l’arrivo del parere favorevole della Sovrintendenza, possiamo ufficializzare la partenza, a stretto giro, di alcuni frammenti delle maioliche della Chiesa di Madonna delle...
Castello baronale dei Colonna
Il sistema fiscale delle imposte nella Marsica vicereale dopo la peste del 1656
Lo studioso Ugo Speranza pubblicò alcuni rogiti del notaio Domenico Bucci (1658)  nei quali possiamo riscontrare la numerazione dei «fuochi» delle università di Avezzano, Collelongo, Trasacco, Luco...
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Recensione del saggio "Ispettori ai monumenti e scavi nella Marsica" di Cesare Castellani nel Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria
Marsica – Sullo storico Bullettino della Deputazione abruzzese di Storia Patria, Annate CXII-CXIII (2021-2022), pubblicato a L’Aquila, alle pagine 269 e 270 il prof. Alessio Rotellini descrive...
fulv
Aspetti della giurisdizione delegata nella Marsica durante il viceregno spagnolo e austriaco
Non è facile svolgere un’analisi sistematica e comparata che possa aiutarci ad arricchire e precisare il giudizio, a volte ancora troppo generico, sul dominio dei Colonna nel territorio marsicano durante...
Grotta di Sant'Agata
La grotta di Sant'Agata
Una grossa cavità naturale posta sul versante acclive della Serra di Celano grotta di Sant’Agata Sopra la parte sommitale della rocca della Turris Caelani, sotto una grande sporgenza rocciosa...
bcvff
Luigi Colantoni (1843-1925), canonico, vicario capitolare e ispettore ai monumenti
Questo articolo su Luigi Colantoni segue quello interessante dell’amico Fiorenzo Amiconi apparso su Terre Marsicane lo scorso 24 dicembre 2019 e vuole essere una integrazione ed un completamento di quanto...
I banditi Marco Sciarra e Alfonso Piccolomini
Banditismo e rivolte nel territorio marsicano (1587-1592)
Il 19 aprile 1587 la popolazione di Colli di Montebove (allora solo Colli) chiese aiuto al vescovo dei Marsi perché tormentata lungamente da un gruppo di feroci banditi. A sua volta, il presule, diresse...
Santa Maria degli Angeli alle Croci Napoli  - anno 1580 -
Nicola Corsibono, nato nel 1848 a Napoli visse e dipinse a Tagliacozzo
Nasce in località San Carlo all’Arena (Napoli) alle ore venti del 3 ottobre del 1848 in quell’epoca l’intera regione si chiamava ancora “Regno delle due Sicilie”. Fu battezzato nella splendida chiesa barocca...
Cerca
Close this search box.

Intensa perturbazione in arrivo sui settori tirrenici e sulla Marsica

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Loreta Carusi
Loreta Carusi
Vedi necrologio

MeteoUn’intensa perturbazione arriverà entro la giornata di giovedì 1 Novembre e farà sì che le nubi nembostrati associate a piogge si alternino a fasi alterne con i momenti soleggiati nella giornata di venerdì, mentre giovedì favorirà rovesci di pioggia e temporali sulle regioni di nord-ovest, Sardegna e sul Centro Italia. Tornando a giovedì, la convergenza tra lo Scirocco che, a causa della disposizione dell’alta e della bassa pressione, risalirà più il Tirreno anziché completamente l’Adriatico, con le più fresche in quota e anche più instabili correnti nord-occidentali, farà sì che si rinvigorisca un’imponente sistema temporalesco tra Toscana, Lazio, Umbria, successivamente e con ciò, il fronte freddo e temporalesco, risulterà più intenso su bassa Toscana, tutto il Lazio, Abruzzo (soprattutto la Marsica) e il Molise, nonché la Campania e parte della Puglia.

Il sistema di temporali che si instaurerà nel fronte freddo di origine atlantica, potrebbe trattarsi di un V-Shaped, un sistema temporalesco molto violento composto da intense correnti ascensionali che autorigenerano il sistema, facendo sprigionare nella nube i germi e cristalli di ghiaccio e un’innumerevole quantità di nuclei di condensazione composti da granuli di ghiaccio, goccioline d’acqua liquida e in stato di sopraffusione, condensazione e sublimazione che liberano calore latente di condensazione in grado di alimentare le nubi cumulonembi o temporalesche portate dall’area depressionaria. Anche il mare, specie il Tirreno centrale, aggiungerà tanta energia termica ai sistemi temporaleschi, nonché i venti meridionali diverranno più umidi conferendo intensità notevole alla raffiche e se precipitazioni che potrebbero risultare a carattere di nubifragio e in grado di dare luogo ad alluvioni, specie sul Lazio e sul restante settore tirrenico.

Questi temporali, specie nel loro nucleo interno, ossia nella parte iniziale della V, possono risultare caratterizzati da precipitazioni molto intense o a carattere di nubifragio/alluvionale. È proprio dove si verificano i fenomeni più forti, ossia, come dicevo, sulla punta della V, che si possono presentare pure delle zone “supercellulari”, per lo sviluppo di fenomeni vorticosi dovuto all’intensa rotazione dei venti o delle correnti d’aria, da non confondere però con le “Supercelle” che possono generare Tornado, ma trattasi di raffiche di vento discensionale, le quali si aprono a ventaglio appena si schiantano contro il suolo, generando Wind Shear. Come ci fa osservare, il sistema temporalesco che si è strutturato, si autorigenera perché, soprattutto in questi casi, le correnti ascensionali, possano essere continuamente alimentate dal calore o dall’energia termica del mare avente in genere superficie più mite o più calda della norma, ma non sempre.

Prima del passaggio di un fronte freddo di una saccatura o bassa pressione a forma di insenatura o lungo il ramo pre-frontale stesso, lungo il quale si originano nuvole e precipitazioni, ove vengono risucchiate correnti da sud-ovest che trasportano un enorme quantitativo di umidità a tutte le quote, sul ramo ascendente e potenzialmente instabile, proprio per questi motivi, si attiva la formazione di tali torrioni di ghiaccio e di vapore acqueo, i cumulonembi (o nubi temporalesche), i quali crescono verticalmente, si espandono e divergono, più la divergenza aumenta, al contrario dei normali temporali, siccome la corrente ascendente è notevolmente alimentata, più le correnti discensionali, più fresche e foriere di precipitazioni che vanno verso il basso, non riescono a spengere i violenti moti convettivi perché l’ascensione (per spinta di Archimide), è alimentata dalla risalita sciroccale al suolo o da queste ultime correnti da sud/sud-est che si caricano di umidità sorvolando la superficie del Mar Mediterraneo e dei suoi bacini.

Il focolaio di temporali accresce e raggiunge la corrente a getto di demarcazione alle alte quote della Troposfera che risucchia il moto verticale mantenendolo in forma per un lungo periodo di tempo e si rigenera, quando le correnti verticali ascendenti e discendenti interne alle nubi temporalesche, non riescono più a sorreggere l’enorme quantitativo di precipitazioni che si innesca e che fa aumentare anche le cariche positive e negative, scendendo attraverso raffiche di vento e sotto forma di intensi rovesci, localmente in grado di provocare alluvioni con lo straripamento di fiumi e torrenti nonché di nubifragi nelle aree urbane.

Quando l’alta pressione che sia locale (cosiddetto “naso padano”) o posta sull’Europa orientale, essa blocca il flusso portante del temporale V-Shaped facendolo divenire recalcitrante o stazionario sulla stessa zona, dando luogo a “drammatici” eventi alluvionali e, purtroppo, a disastri idrogeologici. Un sistema temporalesco a V-Shaped può attraversare la penisola o qualsiasi area geografica anche attraverso un fronte freddo e occluso ma in questi casi segue l’onda stessa ed è molto rapido non causando fenomeni estremi ma comunque raffiche di vento associate a temporali localmente anche di forte intensità.

author avatar
Riccardo Cicchetti

PROMO BOX

parcheggio su Via Massimiliano Kolbe a Borgo Pineta
Rinvenuto ordigno inesploso a Luco dei Marsi
Il relatore Dott. Ivano De Santis con gli allievi del Liceo “B. Croce” di Avezzano
cv
sport
Pesca abusiva sulla costa abruzzese, la GdF sequestra oltre 3000 metri di reti poste in zone vietate
Preziose maioliche della chiesa della Madonna delle Grazie di Collarmele portate a Genova: "Analizzate per capire fabbricazione e datazione"
Lotta alle liste d'attesa in Sanità, Verì: "Potenziare la diagnostica per immagini"
arresto crabinieri
maltrattamenti
Castello baronale dei Colonna
imm
Ufficio postale di Collelongo chiuso per lavori: il Comune attiva il servizio navetta gratuito per i cittadini non motorizzati
Francesca Carolli premiata in Comune ad Avezzano, Simonelli: "Contento del successo delle Giornate dei Giovani Meritevoli
In memoria degli Angeli del Velino: gli studenti del Liceo "Croce" sul Salviano per conoscere pratiche di sicurezza in montagna
Cuccioli di capriolo, cervo o daino tra la vegetazione: "Non vanno toccati né nutriti, non sono abbandonati"
Screenshot_2024-04-17-09-35-48-552_com.facebook
FB_IMG_1713338971643
Avezzano02
436235221_7065813186861497_8835234141441693249_n
Screenshot_2024-04-17-08-24-58-676_com.android
FB_IMG_1713332186922
FB_IMG_1713332237859
FB_IMG_1713331847070

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Carmine Chiuchiarelli
Carmine Chiuchiarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Cipriani (Memmo)
Domenico Cipriani (Memmo)
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Elia Gigli
Elia Gigli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Santino Taglieri
Santino Taglieri
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dott
Dott. Paolo Sante Cervellini
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Loreta Carusi
Loreta Carusi
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina