Ingegnere e Architetto Marsicano, Vincenzo Santilli, presiede il XII Congresso Internazionale delle strutture in legno a Mosca



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Federazione Russa, è qui che il 2 Marzo presso il Museo di Architettura di Mosca si è svolto il XII Congresso Internazionale delle strutture in legno.

A presiedere come conferenziere il giovane ingegnere & architetto marsicano Vincenzo Santilli di 34 anni, che, insieme a due grandi architetti di fama mondiale come Totan Kuzembaev e Jim Heverin di Zaha Hadid architects, ha illustrato un brevetto mondiale rivoluzionario ad alta tecnologia denominato M.A.DI. che permetterà, nel breve futuro, di costruire case chiavi in mano in sole 48 ore. Come responsabile tecnico del progetto ha raccolto un enorme successo per questa idea rivoluzionaria che permetterà di costruire case economiche, veloci e a basso costo per tutti. Idea utile specialmente nelle zone che hanno subito calamità naturali come terremoti o altro.

Nel saluto finale lo stesso conclude:

È un immenso onore essere stato invitato presso il museo dell’architettura di Mosca, al XII congresso internazionale delle strutture in legno 2019, come conferenziere insieme a 2 grandissimi, di livello internazionale/mondiale come Totan Kuzembaev e Jim Heverin di Zaha Hadid architects.
Un immenso grazie va agli organizzatori Semyon Goglev, Svetlana Glazkina e tutti gli altri per avermi voluto in questa manifestazione internazionale così importante.

Ingegnere e Architetto Marsicano, Vincenzo Santilli, presiede il XII Congresso Internazionale delle strutture in legno a Mosca
sdr_soft