Incontro in comune a Scurcola per i disagi telefonici e internet



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Scurcola MarsicanaSi  è tenuto a Scurcola il programmato incontro del Presidente  dell‘Associazione Credici, Pierluigi Palmieri ed il Sindaco della Città palentina Olimpia Morgante . per concordare le modalità per ottenere da Telecom gli indennizzi per la mancata erogazione del servizio telefonico e l’interruzione dell’accesso ad Internet prottattisi per oltre tre mesi

Si è deciso di chiedere alla Compagnia Telecomunicazioni tramite il Comitato Regionale per le Comunicazioni (CORECOM) per l’Abruzzo di procedere alla restituzione “d’ufficio”  dei canoni versati per i periodi di non connessione e di erogare a tutti i cittadini di Scurcola un indennizzo per i danni materiali e morali subiti, da quantificare in maniera equa e in termini di massima urgenza.

In pratica  sulla base della proposta di Credici  saranno il Sindaco Morgante e il Presidente Palmieri ad rappresentare tutti gli utenti , evitando le lungaggini legate all’avvio di centinaia di procedimenti da parte dei singoli utenti.

Per la dovuta informazione sulle determinazioni che tramite CORECOM la Compagnia telefonica  comunicherà il Comune e CREDICI indiranno un’assemblea informativa presso la sala Consiliare del Comune.

 

Eccola nota del Sindaco

Spett.le
Comitato Regionale per le Comunicazioni (CORECOM)
Via Michele Iacobucci, 4,
67100 L’Aquila

Il Presidente  dell’Associazione CREDICI, Coordinamenti Regionali per i Diritti Civili, prof. Pietro Luigi Palmieri,  ha segnalato a questa Amministrazione, il mancato funzionamento, per oltre tre mesi, delle utenze delle linee telefoniche e dei collegamenti Internet intestate a  moltissimi residenti di Scurcola Marsicana.

Unitamente alla citata Associazione, al fine di evitare ulteriori disagi ai cittadini interessati  e le lungaggini legate all’avvio di decine di procedimenti da parte dei singoli utenti, faccio richiesta  alla Compagnia TELECOM, tramite codesto CORECOM, di procedere alla restituzione “d’ufficio” dei canoni versati  per il periodo di non connessione che si è prottatto per oltre tre mesi a partire dalla fine del mese di ottobre. Chiedo, inoltre, formalmente che TELECOM provveda ad  erogare a tutti i cittadini di Scurcola un indennizzo per i danni materiali e morali subiti, da quantificare in maniera equa e in termini di massima urgenza.

Conto sulla più sollecita soluzione della non gradevole problematica e invio

distinti saluti
IL SINDACO
      (Olimpia Morgante)