Inchiesta appalti, le dichiarazioni di Maurizio Bianchini



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. “Piena fiducia nella Magistratura e nell’operato degli inquirenti ma ancora una volta vi è da osservare una fuga di notizie verificatasi nella vicenda in questione. A ieri 10 maggio, nessuno dei nove avvocati fiduciari è stato oggetto di notifica via pec o brevi manu dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari, per cui ci si domanda come può qualsiasi indagato ed in specie Bianchini Maurizio, ex assessore comunale della seconda Giunta Floris sino al maggio del 2012, difendersi da qualcosa di inimmaginabile che anche lui sconosce, fatti presumibilmente commessi nell’arco del suo mandato”. A comunicarlo tramite il suo legale è lo stesso Bianchini.
“Dire che lo stesso, fino a prova contraria, è un presunto innocente fino a sentenza di terzo grado sarebbe un classico eufemismo.
Attenderemo fiduciosi la notifica delle contestazioni per rendere gli opportuni chiarimenti nella sede istituzionale deputata a ciò, ma non vorremmo che la segnalazione nei confronti di un imprenditore per conto di un soggetto bisognoso di lavoro, senza alcun vincolo di costrizione, possa assurgere a fattispecie penale”.

Inchiesta appalti nella Marsica, una decina di Comuni coinvolti e fino a trenta indagati




Lascia un commento