In moto azzarda sorpassi pericolosi sulla Tiburtina, ritirata la patente al comandante della polizia locale di Carsoli



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Carsoli. Sorpassi azzardati sulla Tiburtina e guida a tutta velocità, i carabinieri ritirano la patente al comandante della polizia locale di Carsoli.

I militari della stazione di Vallinfreda, della Legione Lazio, hanno ritirato la patente a S.Z., 57enne, sorpreso mentre faceva sorpassi a tutta velocità sulla Tiburtina, nei pressi di una rotatoria tra Oricola e Carsoli.

I militari, impegnati un un pattugliamento in un territorio a confine, tra Lazio e Abruzzo, quando hanno visto la moto, una Yamaha, procedere in velocità, l’hanno seguita e hanno provato più volte a fermarla.

I carabinieri hanno utilizzato anche i lampeggianti e il clacson ma a quanto pare, il comandante dei vigili non solo non ha arrestato la sua marcia, ma ha proseguito come se nulla fosse, accelerando.

Fino a quando i carabinieri si sono lanciati in un “inseguimento”, che si è concluso con le sirene accese, quando il motociclista si è fermato. S.Z. a quel punto ha detto chi era e ha richiesto l’intervento del 112, quindi ha richiesto l’intervento, di fatto, di un’altra pattuglia di carabinieri. Sul posto, così, sono arrivati i carabinieri di Carsoli.

Il comandante non ha accettato di buon grado le contestazioni dei carabinieri e per questo ha detto di aver allertato anche la polizia di Stato, di fatto mai arrivata, però, sul posto.

Al comandante della polizia locale è stata ritirata la patente.



Lascia un commento