Il suono delle sirene delle ambulanze e un lungo applauso hanno salutato per l’ultima volta il dottor Cardilli



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Lo hanno aspettato davanti al pronto soccorso, nel reparto che è stato sotto la sua direzione per decine di anni. Hanno pianto, lo hanno salutato e alla fine lo hanno accompagnato con un lungo applauso verso l’uscita del viale. In sottofondo, il suono di una decina di ambulanze, in segno di rispetto e cordoglio. Tanti i colleghi e i pazienti che si sono affacciati anche dalle finestre, per salutarlo un’ultima volta.

Sono i colleghi del dottor Franco Cardilli, il primario del pronto soccorso di Avezzano, morto a 66 anni. Prima di un passaggio davanti al pronto soccorso, centinaia di persone, arrivate da tutta la Marsica, hanno partecipato al funerale, che si è tenuto a Forme di Massa d’Albe, quel paese dove il medico era stato vicesindaco per tanti anni.

Sull’altare, ad officiare la cerimonia, oltre al parroco don Mario Del Turco, anche don Aldo Antonelli, don Antonio Ruscitti e don Antonio Salone.

In chiesa per tutto il tempo, con le divise, anche il picchetto d’onore degli infermieri dell’ospedale.

Alla fine della cerimonia, con parole di conforto alla moglie Salvina e alle figlie Elena e Eleonora, sono arrivati i ricordi del collega Rodorigo, di Loredana, un’infermiera, dell’ex sindaco Giorgio Blasetti, con lui tanti anni in amministrazione e di Elisabetta un’altra infermiera, che da Vasto si è trasferita nella Marsica e che conosceva bene il medico: “Dottore potranno rimpiazzarti”, ha detto, “ma non riusciranno mai a sostituirti”.

Guarda il video dell’ultimo saluto al dottore di tutto il personale del pronto soccorso di Avezzano, registrato in diretta Facebook:

Oggi i funerali del dottor Cardilli, il cordoglio del manager Tordera

La Marsica perde il dottore Franco Cardilli, lo stimato primario del pronto soccorso di Avezzano




Lascia un commento