La Marsica perde il dottore Franco Cardilli, lo stimato primario del pronto soccorso di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Massa d’Albe. La Marsica perde uno stimato professionista: è morto il dottore Franco Cardilli, il primario del pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano. Aveva 66 anni

Cardilli da qualche anno aveva problemi di cuore. Circa 10 anni fa ebbe un primo malore. Con la sua auto arrivò in ospedale dove egli stesso spiegò ai colleghi di cosa si trattava e come dovevano intervenire. Qualche settimana fa è stato necessario il trasferimento all’ospedale di Teramo, dove da qualche giorno era ricoverato in terapia intensiva.

La Marsica perde il dottore Franco Cardilli, lo stimato primario del pronto soccorso di AvezzanoCardilli era conosciuto e apprezzato in tutta la Marsica, era un medico storico, un punto di riferimento per l’intera comunità. Un professionista sul lavoro, con un’umanità e una disponibilità che lo rendeva un dottore vicino alla gente.

Laureato nel 1978 all’università di Chieti, nel corso di Medicina e chirurgia, si era specializzato in Pronto soccorso e Terapia d’urgenza. È stato dirigente e responsabile dell’unità operativa complessa di pronto soccorso. Si occupò della progettazione e del coordinamento dei lavori di ristrutturazione muraria e organizzativa dell’unità di pronto soccorso e fino al 2010 aveva avuto la responsabilità dell’unità operativa di soccorso territoriale (118).

Si occupava anche di formazione nella laurea di Infermieristica e con il brevetto di istruttore regionale insegnava riabilitazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce.

Creò e fece nascere l’Avis comunale. Era molto legato a Massa d’Albe, o meglio, alla frazione Forme, dove viveva con la sua famiglia. Qui, per vent’anni, aveva anche ricoperto la carica di vicesindaco.

Un uomo di valore che ha fatto tanto per la Marsica. Oltre alla moglie, lascia le figlie Elena, architetto e Eleonora, medico.

La salma tornerà da Teramo oggi, 4 giugno.

Alla famiglia le condoglianze della redazione di Terremarsicane.




Lascia un commento