Il Pucetta Calcio lancia “School And Football” il progetto per sei borse di studio per i suoi tesserati



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – L’ASD Pucetta Calcio è felice di poter dare il via a “School and football” un’importante iniziativa per le tesserate ed i tesserati più giovani. L’iniziativa è stata ideata dall’attuale addetto stampa Vincenzo Chiarizia, il quale, a conclusione del Master Universitario di primo livello in “Comunicazione e Politiche per lo sport” dell’Università degli Studi di Teramo, ha presentato un progetto di tesi in “Organizzazione delle attività sportive” con l’avvocato Carlo Antonetti, ex manager del Teramo Basket, nella veste di relatore oltre che docente del master. School and Football è il nome del progetto che ha, come unico scopo, quello di incentivare sia lo sport che lo studio. “Troppe volte lo sport è stato considerato alternativo allo studio e viceversa. Tuttavia abbiamo fortunatamente degli esempi virtuosi, non ultimo il centrocampista azzurro in forza all’Atalanta, Matteo Pessina, il quale ha più volte ribadito quanto lo studio per lui sia stato fondamentale nella sua crescita come calciatore (attualmente Pessina è iscritto alla Luiss, ndr). E allora perché non creare degli incentivi allo studio e allo sport?” Così Chiarizia spiega da dove nasce la sua idea e in cosa consiste. “In poche parole in concerto con la società A.S.D. Pucetta Calcio, che ringrazio per aver sposato il mio progetto, si è deciso di destinare per ogni categoria giovanile (Juniores, Allievi, Giovanissimi ed Esordienti maschili, più l’Under 17 e l’Under 15 femminile) una borsa di studio per il/la più meritevole, che abbia associato ad un buon percorso scolastico, anche un buon rendimento sportivo. Ovviamente per buon rendimento sportivo non si intende solo ed esclusivamente il talento, che certamente conta, ma soprattutto il margine di crescita avuto dal ragazzo o dalla ragazza, nonché il comportamento in un contesto di squadra.”

Le borse saranno erogate sotto forma di buoni vincolati ad investimenti per la formazione e lo studio dei ragazzi. A spiegarlo ci pensa il direttore generale Ugo Petitta“Vogliamo dare un supporto ai genitori, i quali tra mille difficoltà, e in un contesto di crisi economica, compiono tanti sacrifici nella loro quotidianità. Allora proviamo a dare il nostro contributo nell’istruzione dei nostri bambini, delle nostre ragazze e ragazzi, che saranno la classe dirigente di domani in tutti i campi, sia in quello sportivo che in quello della pubblica amministrazione.”

L’importo dei buoni per le borse di studio è ancora da definire. “Sinceramente come anno zero di questa iniziativa dobbiamo volare bassi, perché vanno considerati diversi aspetti” spiega il presidente del Pucetta Calcio Roberto Cotturone che prosegue “La difficile congiuntura economica colpisce anche le società come la nostra. Tuttavia dopo un’attenta valutazione delle risorse, cercheremo di coinvolgere anche qualche sponsor che può essere interessato all’iniziativa, e cercheremo di dare questo aiuto concreto alle famiglie ad inizio estate prossima. Noi, come ASD Pucetta Calcio, teniamo molto al binomio sport-studio e per questo vogliamo dare una mano alle famiglie visti gli alti costi che si devono sostenere sia per la scuola che per lo sport.”

Nelle prossime settimane, a conclusione del progetto e chiusura di tutti i punti ancora aperti, sarà organizzata una conferenza stampa per presentare ai media il progetto “School and Football”.