Il ‘Galilei’ di Avezzano incontrerà un portavoce del Premio Nobel per la Pace 2018



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano –  L’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Galileo Galilei’ di Avezzano e la sua succursale di Celano incontreranno il portavoce di Denis Mukwege, vincitore del Premio Nobel per la Pace nel 2018. Il rappresentante in questione è il professor Francesco Barone protagonista di 51 missioni umanitarie in Ruanda, Burundi, Senegal e Repubblica Democratica del Congo.

 L’incontro, il primo in un istituto scolastico per il documento di denuncia del Nobel 2018, avrà luogo giovedì 20 febbraio alle ore 10. Il progetto è molto interessante, poiché permetterà agli studenti di entrare a contatto con un processo di sensibilizzazione sui temi del rispetto delle differenze e dei valori della pace. Le insegnanti Anna De Medicis e Angela Tomassetti hanno intenzione di promuovere, attraverso questo incontro, di far conoscere ai loro alunni delle problematiche di assoluto rilievo, soprattutto in un momento storico e sociale di forte in cui sembrano essersi persi i veri valori. 

Denis Mukwege è a capo di un ospedale in cui ha curato oltre 50 mila donne stuprate dai soldati congolesi e, proprio durante una visita alla struttura sanitaria, il Premio Nobel per la Pace ha ascoltato un messaggio di aiuto della comunità internazionale. Il dottore si è da sempre schierato a favore della lotta contro la violenza sulle donne e sui bambini, portando avanti con grande convinzione ed umanità la sua battaglia (D.F.)