Il Consiglio dell’Ordine degli Psicologi d’Abruzzo va al voto



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Nei giorni 23 e 24 novembre, il Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo andrà al voto per il rinnovo delle cariche. Il dott. Giovanni Pendenza, di Avezzano, è candidato consigliere per la lista Continuità ed Innovazione per l’Ordine.

La lista si distingue per l’intento di continuare a costruire ponti e non muri, sulla scia del lavoro svolto dal Presidente uscente Di Iullo Tancredi e dal suo consiglio.

La convocazione delle elezioni si tiene con l’apertura dei Seggi dalle ore 9.30 alle ore 18.30 presso:
• La Sede Istituzionale del Consiglio dell’Ordine sita L’Aquila in Via G. Carducci, 11;
• La Sede Amministrativa del Consiglio dell’Ordine sita in Pescara in Via Lungaterno Sud, 86.

Il consiglio sarà formato da 15 consiglieri, scelti sulla base dei voti ricevuti. Ogni elettore può esprimere il proprio voto per un massimo di nove (n. 9) candidati.

Insieme al Dott. Pendenza  una squadra costruita con cura, rispettando ogni ambito di applicazione della disciplina psicologica, non trascurando la rappresentazione del territorio abruzzese, le università e le varie istituzioni/associazioni operanti nella regione.

I candidati sono: Barbato Renzo, Cottone Alessandra Ida, Perilli Enrico, Milani Cristina e Pendenza Giovanni (Prov. Aquila); Bontempo Giuseppe, Di Giuseppe Luigi, Campitelli Marco, Mammarella Nicola, Tenaglia Arturo (Prov. Chieti); Di Liborio Massimiliano, Mancini Marco, Ventura Monica Isabella (Prov. Pescara); Cicconi Alessandro (Prov. Teramo).

Il programma della lista prevede interventi per quanto riguarda le seguenti aree:

  • Formazione e aggiornamento diffuso con proposte innovative circa la fruizione del sistema crediti formativi ECM, che si ricorda essere divenuti obbligatori dopo il passaggio della Psicologia all’interno delle professioni sanitarie. Per cui si organizzeranno corsi fruibili gratuitamente per tutti gli iscritti e in ogni provincia;
  • Aprire il Servizio Sanitario Regionale ai liberi professionisti per far fronte alle grandi richieste di “aiuto”;
  • Promozione di interventi mirati per far fronte alle emergenze (es terremoti);
  • Realizzare una Consulta di Giovani Psicologi per creare nuovi spazi di pensiero e azione che favoriscano l’ingresso di nuove forze nel sistema sanitario e sociale;
  • Attivare un maggior dialogo tra Territorio, Professionisti, Istituzioni, Associazioni e università;
  • Proposte di aggiornamento dell’area della Psicologia Giuridica con adeguamento rispetto alle nuove linee guida nazionale;
  • Promuovere una Psicologia Online che segua il passo dei tempi ma conservi una garanzia di professionalità;
  • Promuovere la Psicologia dello Sport nella nostra regione;
  • Attività mirate rivolte agli psicologi che non riescono a trovare spazio nel mercato del lavoro, per favorire una risoluzione delle difficoltà di inserimento lavorativo;

Resta salvo che il più grande compito prefissato dalla lista resta quello della Promozione, dello Sviluppo e della Tutela della professione per poter offrire alla società i migliori strumenti di lavoro per un maggiore benessere di tutti. Per maggiori informazioni sul programma e sui singoli candidati consultare il sito:
https://www.psicologiabruzzesi.it/