Il concerto “Vivaldiana” conclude l’Estate Luchese, il Sindaco De Rosa: “Non poteva esservi finale migliore”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Luco dei Marsi – Si conclude con un evento musicale d’eccezione l’Estate Luchese.

Il Comune, in collaborazione con l’Associazione Culturale Musicale Antecedente X, organizza per domenica, 5 settembre, alle 18, presso la chiesa di Santa Maria delle Grazie, il concerto per soprano ed Orchestra da camera “Vivaldiana” con il soprano Claudia Gabriella Fatato e l’Ensemble “Antonio L. Vivaldi”, diretto dal maestro Francesco Fina

A tal proposito è intervenuta sui social il Sindaco di Luco dei Marsi Marivera De Rosa: “Stiamo salutando la “bella stagione”, e con gli ultimi tepori anche la quarta edizione delle Vacanze luchesi. Una Rassegna che è andata crescendo nel tempo, così come l’adesione sempre più ampia, che mi rende orgogliosa concittadina e rappresentante di un paese vivo, attento e pronto a recepire e a vivere le proposte culturali, dei più vari generi, con partecipazione, sensibilità all’arte, alla conoscenza e alla bellezza, e che nella rassegna estiva diventa, non da ultimo, occasione di condivisione. Abbiamo vissuto giornate e serate meravigliose, scambiando quattro chiacchiere nell’aria tiepida della sera o all’ombra della selva, come tra le vestigia di Angizia, e quello che ha reso più prezioso quei momenti, insieme alla caratura degli eventi, è stato indubbiamente questo ritrovarci, pur se con rispetto delle misure di sicurezza, stare insieme, cosa di cui oggi più che mai sappiamo il valore”.

Non poteva esservi finale migliore: nella chiesa della Madonna delle Grazie, domenica, alle 18, il M° Francesco Fina con il soprano Claudia Gabriella Fatato e l’Ensemble “Antonio L. Vivaldi” sigleranno, con la “Vivaldiana”, selezione magnifica dell’opera del grande Compositore veneziano, questa quarta edizione delle Vacanze luchesi. Con l’auspicio che la “bella stagione” degli eventi e della condivisione, finalmente fuori dall’emergenza, torni presto, con la piena serenità e senza più restrizioni. Tutti siete invitati a partecipare” conclude De Rosa.