Il comune di Sante Marie pianta le primule, simbolo della campagna vaccinale, per trasmettere un messaggio di speranza



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Una primavera vicina, e non solo a livello di stagione temporale, ma a livello figurato come simbolo di rinascita e di speranza, dopo un lungo inverno fatto di malattia, paura, incertezza.
È questo il messaggio lanciato dalla primula, il fiore che oggi simboleggia la campagna vaccinale contro il Covid-19, segno di forza, di speranza e di rinascita.
Un fiore semplice, testimone non solo delle fragilità legate alla pandemia, ma anche degli straordinari punti di forza, rappresentati dalla solidarietà, dall’impegno di migliaia di operatori sanitari, ricercatori, medici, volontari e dei cittadini stessi, che nonostante tutto non si sono persi d’animo e hanno lottato con tenacia.
Anche il comune di Sante Marie ha scelto di voler omaggiare tutto ciò, e lo ha fatto proprio richiamando il simbolo delle primule, che sono state piantate in piazza Aldo Moro.
L’assessore Simonetta Lattanzi annuncia in merito: “Sono state messe a dimora delle piantine di primule, simbolo della campagna vaccinale, per trasmettere un messaggio di serenità e rinascita e per onorare l’impegno degli operatori sanitari”.