Il Comune di Pescina ed il Centro Studi Silone invitano lo storico Mauro Canali ad una tavola rotonda



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Pescina – Domenica 9 settembre, in occasione del ventennale della rivista on line Site. It, lo storico Mauro Canali, che insieme a Dario Biocca scrisse di Silone quale spia dell’Ovra, terrà a Luco dei Marsi una conferenza dal titolo «Il mio Silone».

Il titolo della conferenza è sicuramente emblematico di come sia stata organizzata. Lo storico Mauro Canali sarà solo nel divulgare le proprie ricerche storiche su Silone, senza possibilità alcuna di replica, in un intervento monocorde che racconterà solo le sue verità sullo scrittore. Tant’è che il Centro Studi Siloniani di Pescina, seppur frequentato da «aedi opportunisti i cui studi su Silone sono fermi a 50 anni fa» (cit. dello stesso Canali), non ha ricevuto alcun invito a prendervi parte.

Pertanto, pubblicamente ed attraverso il giornale Site.it che lo ospiterà in questi giorni, rivolgo allo storico Mauro Canali l’invito del Comune di Pescina e del Centro Studi Ignazio Silone a prender parte ad una tavola rotonda da tenersi a Pescina nel prossimo mese di dicembre in occasione dell’appendice alla XXI Edizione del Premio Internazionale Ignazio Silone dedicata al concorso per i giovani studenti delle scuole italiane.

In quell’occasione, in nome di una verità storica troppo spesso sacrificata da esigenze legate a scoop giornalistici dell’ultima ora, si potranno, se veramente ne esiste il desiderio, ascoltare le tesi del Prof. Mauro Canali in contrapposizione a quelle derivanti da altre ricerche storiche, ugualmente approfondite e serie, che racconteranno una verità diversa su Ignazio Silone.

Con l’augurio che tale confronto si svolga in un clima sereno e pacifico, con il solo scopo di diffondere tesi che, sebbene contrapposte, possano contare sul sostegno dei documenti, interpretati con rigore scientifico, senza dar adito a inutili e sterili congetture e polemiche.
L’eredità più grande che Silone ha lasciato è tutta spirituale, non materiale: la lotta continua in nome della verità, della giustizia, dell’onestà e della libertà.




Lascia un commento