Il Comune di Celano vieta la vendita di bevande in vetro e lattina nei giorni della Festa dei Santi Martiri



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Celano – Con un’ordinanza sindacale emanata oggi, il Sindaco del Comune di Celano dispone il divieto di somministrazione e vendita di bevande in bottiglie di vetro e in lattina nell’area del centro storico cittadino per i giorni 24, 25, 26 e 27 agosto 2021, ossia per tutta la durata dei festeggiamenti dei Santi Martiri.

La scelta compiuta a Celano, identica a quella compiuta da altri amministratori marsicani, nasce dall’esigenza di continuare a prevenire occasioni di contagio da Covid-19 proprio nelle giornate di festa che richiamano, soprattutto nel centro storico, moltissimi cittadini e visitatori.

Come si può leggere nel dispositivo, è stato “ritenuto opportuno, al fine di prevenire situazioni di assembramento, grave pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica dei cittadini, evitare che i clienti escano dagli esercizi commerciali e dagli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, con bottiglie, ovvero recipienti in vetro e/o lattine od altri oggetti che possano potenzialmente costituire pericolo in caso di disordini o situazioni di panico“.

In questa ottica, il Sindaco Santilli ordina ai gestori di locali pubblici “il divieto assoluto di vendere e somministrarebevande in recipienti di vetro (bottiglie, bicchieri, ecc..) e lattine dalle ore 15:00 e sino a chiusura locale e termine della manifestazione”. Inoltre “è vietato a chiunque introdurre, nell’area delle manifestazioni, bevande in contenitori di vetro soggette ai divieti sopra espliciti, sia per uso personale che con l’intento di distribuirle agli spettatori, anche se a titolo gratuito“.