Il Comune di Capistrello vieta la vendita di bevande in vetro o lattina durante le manifestazioni estive



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Capistrello – Così come in molti altri Comuni marsicani, anche a Capistrello, nel corso dell’estate, sono previste diverse manifestazioni organizzate all’interno del territorio comunale. Si tratta, come immaginabile, di eventi che richiamano un discreto afflusso di pubblico.

Gli amministratori di Capistrello hanno voluto predisporre “l’adozione di misure ed interventi utili a migliorare le condizioni di ordine e sicurezza pubblica al fine di evitare episodi di disturbo alla quiete pubblica e atti di vandalismo, sia per scongiurare le criticità legate all’uso ed all’abbandono di contenitori di vetro e/o lattine nel territorio comunale“.

In considerazione del fatto che “la dispersione di bottiglie e contenitori di vetro, abbandonati in strada, possono
costituire pericolo per l’incolumità dei presenti“, dal Comune hanno predisposto il divieto, nei giorni in cui si svolgono le manifestazioni estive, di “vendere e somministrare bevande in contenitori di vetro e/o lattine alle seguenti attività commerciali di somministrazione di alimenti e bevande – bar, enoteche, pasticcerie, pub, pizzerie al taglio“; “di vendere bevande in bottiglie di vetro e/o in lattine dispensate da distributori automatici” e “di introdurre e/o consumare bevande in bottiglie o contenitori di vetro e/o lattine“.