Il Comune chiude il mattatoio. Gli allevatori marsicani fino a Rieti per macellare



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Una brutta sorpresa per gli allevatori marsicani che da questa mattina non possono più macellare nella struttura di via Nuova ad Avezzano.

L’ufficio tecnico del Comune di Avezzano ha fatto recapitare una lettera ai veterinari della Asl in cui ha annunciato la sospensione della macellazione al mattatoio.

La cooperativa che ha gestito finora la struttura ha ricevuto la revoca della concessione e per questo dovrà lasciare lo stabile entro 30 giorni dalla notifica del provvedimento.

Il mattatoio comunale aprì ufficialmente i battenti a settembre del 2011, quando la struttura fu ristrutturata e adeguata grazie a una stretta collaborazione tra il Comune, allora amministrato dal sindaco Antonio Floris, la Asl e le ex Comunità montane Marsica 1 e Valle Roveto.

Il 19 agosto il Comune ha pubblicato sull’albo pretorio un bando di gara per una concessione della durata di tre anni. Il bando scadeva il 22 settembre. Ora il mattatoio è chiuso, presumibilmente fino a quando non si insedi il vincitore del bando di gara.

Intanto, tra gli allevatori marsicani, per la macellazione c’è chi porta i propri animali fino a Sora e addirittura fino a Rieti.

 




Lascia un commento