Il celanese Antonello Tirabassi vince la prima Gran Fondo del Saraceno a Bojano


Celano. Ieri in terra molisana si è disputata la prima Gran Fondo del Saraceno valida come prima prova del Giro d’Italia Uisp 2017, testimonial della manifestazione Danilo Di Luca il killer di Spoltore.
Gara molto impegnativa su un percorso di 120 km con un dislivello di 2000 mt,che prevedeva le lunghe ascese sin dalla partenza verso Frosolone, Oratino, Mirabello Sannitico, Cercemaggiore, San Polo Matese per tornare a Bojano località Monteverde dove era posto l’arrivo.
Già dai primi km di gara il gruppo si dava battaglia e veniva man mano sgretolato dalla forte andatura e dal forte vento.
Dopo 30 km di gara dopo la prima ascesa verso Frosolone e Oratino si forma un gruppetto di 8 unità, fra questi: Iarlori Marco, Guglielmo De Nobile, Gennaro Betti, Onofrio Monzillo e l’atleta celanese Tirabassi Antonello.
I battistrada riescono a procedere fino al 60 km, spinto sotto un lungo forcing dell’atleta marsicano che non riesce a trovare accordo fra gli altri compagni..
Al 70 km verso i 14 di ascesa di Cercemaggiore, il celanese che sembra avere una marcia in più inizia una lunga progressione e al gpm di Cercemaggiore ai – 25 dall’arrivo transita per primo.
Si procede verso Bojano, al comando restano in 3, Tirabassi Antonello, Iarlori Marco e Onofrio Monzillo a 4 min gli immediati inseguitori De Nobile Guglielmo e Gennaro Betti.
Ma ormai la gara volge al termine e all’ultimo km l’atleta in forza al Team Naturabruzzo Bike Pro allunga di nuovo tagliando per primo il traguardo a Monteverde di Bojano.
Grande soddisfazione in casa Naturabruzzo Bike Pro del presidente Alessandro Masciulli che ringrazia tutto il team tutti i sostenitori e si complimenta con il suo alfiere per l’ennesimo risultato ottenuto in questo inizio di stagione entusiasmante.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Riconsegnati ai fedeli e alla cittá di Avezzano la gradinata e il sagrato della Cattedrale

Avezzano – “Dopo due lunghi anni, dopo tante difficoltà e non poca fatica, tutti potranno accedere in Cattedrale passando per la porta principale. La gradinata e il sagrato sono riconsegnati ...


Gestione idrica autonoma: il Tar dice no alla sospensiva, ma i sindaci di Civitella Roveto e Canistro non demordono

“Nella mattinata di ieri, sabato 26 novembre, i Comuni di Canistro e Civitella Roveto, unitamente agli altri Comuni difesi dal Prof. Avv. Giandomenico Falcon, hanno ...

Tragedia di Rigopiano, parenti delle vittime: “Richieste di condanna che, se confermate, darebbero pace e dignità ai nostri 29 angeli”

Abruzzo – Sono state tre le udienze che porteranno a una sentenza di primo grado sulle responsabilità in merito alla tragica vicenda di Rigopiano. Il ...

UILTemp Abruzzo: “Persistente condizione di precarietà psicologica dei lavoratori e delle lavoratrici in LFoundry”

Avezzano – “Con l’arrivo del fine anno è opportuno fare un bilancio della situazione lavorativa della centinaia di lavoratrici e lavoratori Lfoundry che hanno vissuto ...

Degrado estremo in una stazione della linea Roma-Avezzano, la denuncia di Simone Cicalone

Una stazione della linea ferroviaria Roma-Avezzano risulta essere in una situazione di totale abbandono. La denuncia proviene dallo youtuber Simone Cicalone che, in uno dei ...



Lascia un commento