Il Bosco delle Fate: un percorso tra fate, gnomi e troll nei boschi di Camporotondo



Cappadocia – Il Bosco delle Fate è un percorso tra i bellissimi faggi di Camporotondo dove sono stati installati diversi scenari che rappresentano fatine, gnomi e troll. Grandi e piccini, camminando lungo un sentiero, potranno ammirare le fatine nelle loro casette, gnomi che si riposano sotto gli alberi e troll che fanno la guardia tra le rocce.

Inoltre i piccoli potranno lasciare il loro ciuccio alle Fatine del Bosco: all’ingresso del Bosco infatti è stato allestito un albero per raccogliere i ciucci che i bimbi non usano più.

Abbiamo deciso di iniziare la nostra attività realizzando un’attrazione per i più piccoli” spiega il Roberto Spadoni, presidente della Proloco di Camporotondovalorizzando il nostro patrimonio più grande: Il Bosco“.

Camporotondo” precisa Spadoni “frazione del Comune di Cappadocia si trova infatti all’interno della Faggeta più grande di Europa. Il Bosco delle Fate è nato dall’iniziativa del Consiglio Direttivo che crede fortemente nello sviluppo e nel rilancio del nostro territorio“.

Continua il presidente della Proloco: “Il Bosco delle Fate è aperto tutti i giorni, a tutte le ore ed è visitabile fino al 15 settembre. Ringraziamo gli artigiani che hanno contribuito alla realizzazione di alcuni scenari del percorso. Infine un ringraziamento particolare va all’Amministrazione Comunale per il supporto e la collaborazione attiva che ci stanno fornendo“.

Il Bosco delle Fate: un percorso tra fate, gnomi e troll nei boschi di Camporotondo