I Tarocchi di Marsarte: un disegno per combattere la depressione giovanile


Avezzano – Il Gruppo Artisti Marsarte e l’Associazione Veronica Gaia di Orio per la lotta alla Depressione Giovanile, organizzano “I Tarocchi di Marsarte” evento rivolto a tutti gli studenti delle scuole medie e superiori. A ogni studente verrà assegnata, in ordine di iscrizione, una carta dei tarocchi da reinterpretare con la massima libertà di espressione.

Il solo obbligo per realizzare l’opera è la misura: 50 cm la base 70 cm l’altezza. Per il resto si può usare qualsiasi supporto e usare qualsiasi tecnica. Il termine di realizzazione è il 10 novembre 2020. Non si deve copiare la carta, ma va reinterpretata a proprio piacimento con la tecnica che maggiormente rappresenta e ispira l’autore, dal materico, all’astratto, al figurativo.

Per informazioni e iscrizioni contattare il dott. Francesco Subrani al numero: 3404161992 o all’email: [email protected]


Invito alla lettura

Ultim'ora

Vandali in azione al Castello di Pescina. “Il bene pubblico è di tutti, paghiamo noi come comunità”

Pescina – Vandali in azione al Castello di Pescina dove hanno rotto la lampada della scalinata e il lucchetto del cancello. A denunciare quanto accaduto, sui social, è il vice ...


Magrebino ubriaco distrugge un’auto in sosta nel centro di Avezzano

Avezzano – Vaga ubriaco nel centro cittadino e distrugge un’auto in sosta. È successo la scorsa notte ad Avezzano. Il giovane marocchino, senza fissa dimora ...

L’artista italo-cilena Sally Sade Lattanzi, d’origine marsicana, prepara nuovi murales a Casali d’Aschi

Gioia dei Marsi – È originaria di Pescina (sua madre proviene dal paese marsicano) ma è nata a Coyhaique, nella Patagonia cilena. Si chiama sally ...

Il sito archeologico di Alba Fucens infestato dalle erbacce

Alba Fucens – Il sito archeologico romano di Alba Fucens è uno tra i più antichi e preziosi del territorio marsicano e d’Abruzzo, più in ...

Raccolta anticipata della frutta per evitare che attiri gli orsi in paese

Opi – Ci sono tanti modi per evitare che gli orsi vengano a contatto con l’uomo. Uno di questi, come sottolineano gli operatori del Parco ...