I sogni son desideri: i ragazzi del centro diurno di Avezzano protagonisti di un momento speciale



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il 28 febbraio nel Centro Diurno Handicap del Comune di Avezzano i ragazzi del centro diurno hanno svolto una recita intitolata “ I SOGNI SON DESIDERI”.

“I SOGNI SON DESIDERI” è il titolo scelto dai ragazzi  disabili che frequentano il Centro Diurno del Comune di Avezzano, decidendo di interpretare se stessi e il loro mestiere preferito. Ogni ragazzo si è reso protagonista di un momento speciale.

La recita è stata realizzata dal lavoro professionale di operatori e volontari che insieme ai ragazzi hanno attuato un percorso di laboratorio didattico-teatrale.

Tra i tanti personaggi c’erano, una diva, un dottore, un presentatore, un meccanico, un pizzaiolo un pittore, un rapper,  un personal trainer, una dottoressa, un batterista che accompagnati da una bellissima scenografia realizzata dagli stessi ragazzi  con una divertente parodia.

Questa rappresentazione  oltre a divertire e a responsabilizzare ogni ragazzo, ha contribuito a renderli consapevoli delle loro emozioni imparando a gestirle.

Chiedendo loro cosa hanno provato ne recitare sono emersi questi bei pensieri:

“ Per me è stato un  giorno bellissimo perché ho avuto la possibilità di essere protagonista di un momento speciale. L’emozione che ho provato rimarrà dentro di me per sempre”;

“Per me è stato una grande emozione poter fare il meccanico per un giorno”;

“Per me è stato fantastico far vedere a tutti come ballo”;

 “ Per me è stato emozionante poter essere il dottore che ho sempre desiderato e ricevere la laurea, che ho appeso in cameretta”;

“Per me è stata una bella sensazione potersi aiutare l’uno con l’altro ed imparare a recitare insieme”;

“ Io Dottoressa per un giorno sono stata felice di aiutare il mio amico che stava male perché aveva mangiato la pizza di nascosto”.

 Il Presidente dell’Associazione Help Handicap, Stefano Di Giuseppe, fa i suoi più grandi complimenti ad ognuno dei nostri ragazzi per il bellissimo lavoro svolto.




Lascia un commento