I giovani avezzanesi Lorenzo Di Battista e Alessio Di Benedetto conquistano la cintura nera di taekwondo: “Praticano questo sport insieme da quando avevano 4 anni”



Domenica 13 Febbraio, presso “Lo Zen” Scuola di Arti Marziali di Avezzano, si sono svolti gli esami per Cinture Nere Regione Abruzzo, dove gli atleti partecipanti hanno dovuto affrontare diverse prove per conquistare la tanto ambita cintura nera, che apre un nuovo percorso ricco di gradi da superare e affinate tecniche da apprendere. Le società partecipanti, in totale 6, hanno presentato i loro candidati, ragazzi e ragazze di diversa età che sono riusciti, con tenacia e duro lavoro, ad aggiudicarsi la cintura nera: a valutarli ci ha pensato la commissione composta dal presidente Ennio Cotturone, coadiuvato dai maestri Oscar Anniballi, Michele Maloni ed Emanuele Carafa.

Tra i 17 atleti partecipanti, anche Lorenzo Di Battista e Alessio Di Benedetto, 12enni avezzanesi che hanno superato l’esame con una votazione più che positiva ed hanno alle spalle anni di sacrificio e lavoro: “È per noi un grande orgoglio formare ragazzi in un percorso di crescita non solo sportivo ma anche personale”, ci spiega Oscar Anniballi che, insieme alle sue figlie Anastasia ed Eliana, ha fatto del taekwondo un vero e proprio fiore all’occhiello nel panorama marsicano ed abruzzese. “Lorenzo ed Alessio hanno iniziato insieme questo sport all’età di soli quattro anni, affrontando un percorso ricco di ostacoli ma anche di soddisfazioni, dividendosi tra gare ed esami. Ed oggi, dopo 8 anni di duro lavoro, si apre per loro una nuova ed intensa avventura, che continuerà ad accompagnarli e a formarli ulteriormente”, continua il maestro Anniballi, felice per aver contribuito alla loro crescita sportiva e personale.

L’ultimo fine settimana di febbraio Lorenzo ed Alessio saranno inpegnati nel Campionato Italiano Cadetti cinture nere a Genova, un’esperienza che per loro sarà davvero importante: “Non possiamo far altro che tifare per una vittoria, che sia soprattutto educativa per i nostri due ragazzi e concorra ad aumentare il loro bagaglio culturale”, conclude Oscar, augurio al quale si uniscono anche le figlie, nonché maestre di taekwondo Anastasia ed Eliana.



Leggi anche