Grandi gesti di civiltà, volontari di ogni età in azione contro i rifiuti



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ambiente – Uno degli aspetti più drammatici legati allo sviluppo delle società moderne è quello della reimmissione di rifiuti nell’ambiente, con conseguenze disastrose ormai sotto gli occhi di tutti. Cambiare si può, bisogna cambiare “dal basso”, bisognerebbe cambiare tutti a partire dai piccoli gesti quotidiani.  Una coscienza che nel nostro territorio può prendere esempio da due bellissimi atti di civiltà fatti uno da chi si è prefisso l’obiettivo di guardiano della natura e un’altro da chi al di là di ogni logica propria della loro età da un esempio mirabile di evoluzione mentale sostenibile.

Ieri mattina il Gruppo “I Guardiani della Natura” di Celano hanno  impegnato il loro tempo a raccogliere gli oggetti gettati in montagna, e due bambine di San Benedetto dei Marsi si sono adoperate per ripulire piazza Mercato.

Nonostante si incentivino continuamente buone pratiche di civiltà, come la raccolta differenziata, con relative sanzioni per i trasgressori, tecnologie per il riciclaggio, sensibilizzazione nelle scuole, esiste ancora chi è indifferente al bene dell’ambiente e di chi lo abiterà dopo di lui.

Quello del  Gruppo “I Guardiani della Natura” di Celano e delle due bambine di San Benedetto dei Marsi è un esempio per tutti, di lungimiranza, rispetto e amore per la propria terra.