Grande soddisfazione per la Confraternita di Nostra Signora dopo la festa dell’Assunta a Capistrello



Capistrello – Poco fuori Capistrello, sulla via che porta all’altopiano della Renga, c’è una chiesa di origine seicentesca, in parte restaurata dopo il dannoso sisma del 1915, che presenta un portale architravato ed un’unica navata, tipica del tardo barocco, intitolata alla Madonna dell’Assunta.

Grande soddisfazione per la Confraternita di Nostra Signora dopo la festa dell'Assunta a CapistrelloOgni anno, dal 5 fino al 15 di agosto, in questo luogo di culto molto caro ai capistrellani, si svolge la festa dell’Assunta, con una grande fiaccolata il 14 e varie preghiere in onore della Madonna.
Già dai primi giorni del mese, dunque, molti paesani si incamminano verso la chiesa come in pellegrinaggio, per dare inizio al periodo di novena. Inoltre, molti concittadini particolarmente devoti, tengono in casa la statua dell’Assunta per un paio di giorni.

Quest’anno le festività sono state organizzate interamente dalla Confraternita di Nostra Signora con il Direttivo ed il presidente, Silvio Lodini, che si sono detti veramente soddisfatti della riuscita dell’evento che ha coinvolto una notevolissima parte della popolazione di Capistrello.

Le celebrazioni hanno visto la partecipazione del parroco della chiesa di Sant’Antonio, Don Antonio Sterpetti e del Vescovo della Diocesi di Avezzano, Monsignor Pietro Santoro, che ha celebrato la funzione del 15 agosto.

Grande soddisfazione per la Confraternita di Nostra Signora dopo la festa dell'Assunta a CapistrelloEcco le parole di Lodini che esprimono tutta la soddisfazione per il successo della festività:

La nostra è stata un’interessante esperienza che abbiamo fatto in onore della Madonna dell’Assunta, e mi sento di dire che noi, come Confraternita della Nostra Signora, abbiamo una missione specifica ed importante che è quella di tener vivo il rapporto fra la Fede, le culture e le tradizioni dei popoli a cui apparteniamo; e la tradizione di onorare, nel mese di agosto, la Madonna dell’Assunta è qualcosa che riguarda tutti noi di Capistrello.
Le confraternite sono un grande serbatoio di valori religiosi, di fratellanza, aiuto e rispetto reciproco.
Vorrei che questi concetti non fossero mai dimenticati e dobbiamo adoperarci perché questi principi si realizzino con l’aiuto di tutti.

Grande soddisfazione per la Confraternita di Nostra Signora dopo la festa dell'Assunta a Capistrello