“Grande Marsica”, anche il sindaco di Celano Santilli si dichiara favorevole al progetto

Celano– Il progetto proposto dal sindaco di Avezzano, Di Pangrazio, sta riscuotendo i primi consensi da parte dei primi cittadini dei comuni marsicani. Già nella giornata di ieri, infatti, il sindaco di Tagliacozzo Giovagnorio si era detto favorevole ad una unione dei comuni della Marsica sotto il nome di “Grande Marsica”.

Il progetto di sviluppo per il nostro territorio è stato accolto anche dal sindaco di Celano, Settimio Santilli. A comunicarlo è lui stesso, tramite i propri canali social:

Sono favorevole al progetto di sviluppo lanciato dal sindaco Di Pangrazio di Avezzano in merito alla grande Marsica, sopratutto in vista delle opportunità che si verranno a creare col Recovery Plan.
Dobbiamo assolutamente avere la lungimiranza che si è avuta sulla costa abruzzese nel passato e attualmente col progetto Grande Pescara, attorno al quale si è sviluppato un intero territorio limitrofo a Pescara e che vede raccogliere i frutti ora e nel futuro prossimo.
La costa abruzzese va a velocità doppia rispetto a noi da anni e negarlo sarebbe ancor di più autolesionista e deleterio per noi.
Il campanilismo spesso ottuso ha inciso fortemente su tutto ciò, facendoci isolare ancora di più.
Se siamo uniti come Marsica, se facciamo rete – prosegue il primo cittadino del comune di Celano-  abbiamo grandi potenzialità di sviluppo dal punto di vista agroindustriale, agroalimentare, culturale e turistico.
Gli investimenti sulle infrastrutture saranno il punto cruciale, dalla velocizzazione della linea ferroviaria Roma-Pescara con lo snodo in Marsica, al potenziamento della rete ospedaliera e dei servizi sanitari, all’avio superficie in zona La Stanga da implementare in maniera importante, all’interporto, agli impianti di risalita verso le stazioni sciistiche dell’altipiano delle Rocche, alla tangenziale sulla circonfucense a servizio dei mezzi pesanti nel Fucino, alla messa in sicurezza della Superstrada Avezzano-Sora-Cassino…
Sotto questo punto di vista saranno importanti e fondamentali anche gli strumenti urbanistici di ciascun Comune marsicano protesi verso non solo il recupero dei centri storici, ma anche di sviluppo di nuovi insediamenti abitativi e commerciali verso i centri più importanti.
La Marsica unita può e deve raccogliere la sfida.
Conclude così Settimio Santilli, primo cittadino del comune di Celano.