Grande Fratello Marsica, nasce il gioco social ispirato al format televisivo



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Marsica – Ognuno di noi, nel proprio piccolo, nel periodo complicato che stiamo vivendo, può provare a sensibilizzare gli altri a rimanere a casa. In queste settimane dure molti hanno girato video, condiviso immagini e messaggi con l’hashtag #IORESTOACASA. 

L’idea di alcuni marsicani è stata quella di creare un gioco, il Grande Fratello Marsica. Come si evince dal nome, il tutto è ispirato all’omonimo programma televisivo (che prende il nome da un personaggio del famoso romanzo di George Orwell “1984”) ma prende anche spunto dalla nota serie televisiva “La Casa di Carta”: infatti, l’organizzatore, ancora anonimo, si fa chiamare “Il Professore” (come uno dei protagonisti della serie spagnola) e tutti i partecipanti rappresenteranno una città o un paese della Marsica.

Molti concorrenti sono già stati svelati: Tagliacozzo (Veronica Di Giovanni), Celano (Salvatore e Alberto Ranalletta), Luco dei Marsi (Carlo Bianchi), Carsoli (Leonardo Nazzari), Cerchio (Gina Della Rocca), Trasacco (Vittorio Mascetti), Antrosano (Antonio Boni) e Avezzano (Marcella D’Angiò). 

Tutti possono partecipare, candidandosi volontariamente alla pagina Instagram del gioco. Se due persone, però, appartengono allo stesso paese o alla stessa città, prima di entrare nelle casa dovranno sottoporsi alla scelta del pubblico che indicherà solamente uno di loro.

Lo scopo del gioco, che si svolge interamente su Instagram, è quello di divertire e di unire, tramite social, la Marsica: i protagonisti condivideranno post e stories in cui faranno finta di vivere come coinquilini (come succede nel GF originale), faranno nomination e parteciperanno a delle sfide che decreteranno gli eliminati col passare del tempo.
Dunque, come nella casa del Grande Fratello i concorrenti dovranno convivere, in maniera virtuale, tra le stesse mura. Con il passare dei giorni si creeranno simpatie, antipatie, amori è molto altro tra i concorrenti che avranno libero sfogo nel confessionale.

Naturalmente, il vincitore sarà il paese che riuscirà a rimanere in gioco fino all’ultimo vincendo le varie prove, evitando le nomination, e conquistando la simpatia del pubblico, che avrà un ruolo fondamentale per le sorti dei concorrenti.