Giornata Nazionale della Psicologia: Freedom regala test dei colori!



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

In occasione della giornata Nazionale della Psicologia, Associazione Freedom regala il test dei colori!

Cos’è il test dei colori?

Il test dei colori è un test che permette, attraverso l’ordine dei colori scelti, di conoscere: i nostri desideri e ambizioni, le nostre potenzialità, i nostri lati nascosti, le nostre aree di talento e le nostre criticità.

Perché scegliere di fare il test?

Perché risulta essere una modalità breve, dinamica e divertente.
Il test ha una durata di 5 minuti; i successivi 30 minuti verranno dedicati a comprendere, attraverso il colloquio psicologico, alcuni aspetti della nostra personalità.

Chi può fare il test dei colori?

Tutte le persone dai 15 anni in su.

Come prenotarsi?

Per prenotarsi è necessario inviare una email a: freedomassociazione@gmail.com oppure chiamare il num 331 22 75 828.

Importante:

Il test verrà somministrato gratuitamente per le prime 10 prenotazioni.
Risultati immagini per associazione freedom

Quali sono i 5 luoghi comuni sulla Psicologia?

1) dallo Psicologo “vanno i matti”!.

Questa credenza, è frutto di una cultura che per anni ha attribuito allo psicologo e alla psicologia questo ruolo.
In una realtà come ad esempio l’Argentina, è addirittura presente lo “Psicologo di famiglia”.
Il colloquio psicologico, è uno strumento formidabile per offrire aiuto e soprattutto ascolto in situazioni di disagio; allo stesso tempo può fornire strumenti utili per orientare e supportare al meglio individui, famiglie ed organizzazioni, nel raggiungimento di obiettivi a medio e lungo termine.

2) Lo Psicologo lavora solo sul “perché” e sul “passato”.

Non è raro trovare post su facebook e pagine web che descrivano in questo modo la figura di psicologo. In realtà lo psicologo lavora insieme all’individuo nella sua totalità: si lavora sul “passato e sul perché” per conoscere le cause di alcuni meccanismi e soprattutto per conoscere la storia della persona; si lavora sul presente, “qui ed ora”, per comprendere che il momento migliore per cambiare sia “adesso”: si lavora sul “futuro”, per fissare obiettivi e per motivare.

3) Per essere Psicologo è sufficiente avere una laurea.

No. Per esercitare la professione di Psicologo occorre avere i seguenti requisiti: laurea triennale, laurea magistrale, tirocinio di 1000 ore, Esame di Stato ed iscrizione all’Albo Nazionale.
Per sapere se ci stiamo rivolgendo realmente ad uno Psicologo è sufficiente consultare il sito www.psy.it (albo nazionale)

4) Lo Psicologo fornisce consigli e soluzioni.

Generalmente, quando una persona si rivolge da uno Psicologo, vorrebbe trovare risposta a tutti i problemi e soprattutto vorrebbe avere delle soluzioni.
In realtà, lo scopo del colloquio, è quello di creare un clima empatico e di ascolto; un tempio sacro nel quale sia possibile generare un tipo di pensiero risolutivo e creativo.

5) I percorsi dallo Psicologo sono interminabili.

Fino a qualche decennio scorso, in genere potevamo ritrovarci “in cura” dallo Psicologo per anni. Ad oggi, con strumenti di intervento innovativi, è possibile iniziare ad ottenere buoni risultati già in 5 o 6 incontri.
Allo stesso tempo, sarebbe utile valutare da persona a persona, la durata utile e necessaria




Lascia un commento