Gioia dei Marsi, l’opposizione “prende la parola” sulla Tari



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Gioia dei Marsi – “In merito alla comunicazione del Sindaco di Gioia dei Marsi circa la diminuzione della Tari, dichiarano iu consiglieri comunali Gianluca Alfonsi , Angelo Raffaele e Alfonso Graziani, in una nota stampa precisiamo che ” la stessa, votata anche da questa opposizione poiché in linea con la nostra richiesta, da tempo avanzata, di diminuzione del carico fiscale sui cittadini già penalizzati dai forti disservizi, si è potuta realizzare solo grazie al trasferimento di fondi statali legati all’emergenza Covid e non per virtuosa capacità di contenimento dei costi da parte di questa Amministrazione.

Sono anni che i cittadini gioesi, responsabilmente, effettuano la raccolta differenziata senza vedere un centesimo di riduzione delle tasse e sarebbe stato così anche quest’anno se non fossero intervenuti i trasferimenti statali. Abbiamo votato la riduzione anche perché è stata accolta la nostra richiesta di beneficiare maggiormente le categorie penalizzate dalla pandemia e non spalmare, in modo uniforme, le risorse statali.

Avremmo certamente auspicato una ulteriore riduzione derivante dal contenimento dei costi e premiale per la raccolta differenziata fatta dai cittadini ma così purtroppo non è stato. Inoltre, è stato approvato, con il nostro voto contrario, il rendiconto della gestione 2020 che certifica una situazione economico finanziaria ai limiti dello squilibrio con soli 12.000 euro di avanzo disponibili e con circa 3 milioni e mezzo di residui ancora da incassare.
Siamo il paese delle “Spighe verdi” ma purtroppo vuote, concludono i consiglieri”.

Nota stampa dei I consiglieri di opposizione Alfonsi Gianluca, Raffaele Angelo, Graziani Alfonso