Garanzia Giovani: creato canale preferenziale per intercettare ragazzi disoccupati



Abruzzo – Una nuova opportunità per entrare nel mondo del lavoro e della formazione per i giovani iscritti al programma di Garanzia Giovani. I soggetti attuatori, cioè l’insieme degli organismi di formazione e agenzie per il lavoro che sono autorizzati dalla Regione a mettere in atto le misure del programma, potranno contattare direttamente i giovani per presentare loro proposte di lavoro, di tirocini extracurriculari e di frequenza di corsi di formazione gratuiti. La decisione è stata comunicata dagli uffici regionali del Dipartimento Lavoro che hanno accolto una specifica richiesta dell’assessore Pietro Quaresimale.

E’ una misura che darà ulteriore impulso all’attuazione del programma Garanzia Giovani, che pone al centro della propria azione i giovani dai 18 ai 29 anni che non lavorano e non studiano“, esordisce l’assessore alla Lavoro e alla Formazione. “Ma il grosso elemento di novità è dato dalle maggiori possibilità che avranno i giovani di essere parte attiva del programma, perché potranno essere contattati direttamente dai Soggetti attuatori, che in questo modo andranno a sopperire ad un deficit informativo dei giovani stessi sulla reale natura e portata delle singole misure del programma. Molto spesso, infatti, il giovane non si è mosso o non si è interessato perché ignaro delle potenzialità delle misure. La possibilità di ampliare notevolmente la platea dei contatti da parte dei soggetti attuatori allarga anche il campo di azione dell”incrocio domanda/offerta di lavoro“.

In Abruzzo il programma Garanzia Giovani può contare su una dotazione finanziaria complessiva di oltre 26 milioni di euro. La parte del leone la recita la misura 5A che finanzia tirocini extracurriculari in aziende private, ma negli ultimi anni un posto di rilevanza se l’è guadagnata anche la misura 2A che riguarda la formazione per l’inserimento lavorativo. In Abruzzo su quest’ultima misura sono previsti oltre 200 corsi di formazione completamente gratuiti, che spaziano su diversi settori lavorativi, ai quali i giovani possono partecipare chiamando direttamente il Soggetto attuatore.

Fonte: Regione Abruzzo



Leggi anche