Furto al bar Cupello di Avezzano: le telecamere incastrano i ladri che finiscono in commissariato



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Non è il primo episodio che si sente in questi giorni, di malviventi in azione che entrano in abitazioni e locali portando via ciò che trovano.

È successo al bar Cupello, del noto imprenditore Luigi Subrani, dove i ladri hanno scassinato la porta principale d’ingresso e hanno rubato ciò che era all’interno, ferendosi e lasciando macchie di sangue sulle scale: molti i danni alla struttura, documentati attraverso Facebook dal proprietario del locale, arrabbiato per l’accaduto.

A sorpresa, però, i ladri sono già stati rintracciati dalle forze dell’ordine e portati in commissariato dove dovranno rispondere del reato di furto con scasso: ad incastrarli sono state le telecamere del bar, in funzione 24 ore su 24, un efficiente impianto di videosorveglianza con dispositi HD che non ha lasciato scampo ai malviventi, subito riconosciuti.

“Sono arrabbiato. I delinquenti dovranno pagarla. Nel bar c’è tutto il mio sudore, le mie forze, la mis vita. Spero che la Giustizia faccia il giusto corso. Ladri furbi che hanno compiuto il reato in 2 minuti, non accorgendosi però delle telecamere”, ci racconta Fabrizio, ancora molto sconcertato per l’accaduto.




Leggi anche