Fondi dalla Regione ai borghi, siglato il protocollo d’intesa



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Aielli. “Con la sottoscrizione del protocollo d’intesa tra la Regione Abruzzo e i Sindaci appartenenti alle associazioni Borghi Autentici d’Italia e Borghi più belli d’Italia abbiamo raggiunto un importante traguardo per la riqualificazione dei nostri centri storici”. Queste le parole del consigliere regionale, Lorenzo Berardinetti, e del sindaco di Aielli, Enzo Di Natale, delegato regionale BAI (Borghi Autentici d’Italia), a margine dell’iniziativa della firma della convenzione per la realizzazione di interventi di valorizzazione e sviluppo turistico strategico integrato e sostenibile con recupero di borghi delle aree interne.

“Per tale progetto”, hanno proseguito, “sono disponibili fondi pari a 14.800.000 euro finanziati con Delibera CIPE n 26/2016 allo scopo di promuovere programmi volti alla conservazione e il recupero di quei centri storici nei quali sia riconosciuta la presenza di notevoli valori socio-culturali, storici, architettonici ed ambientali”.

Questo risultato è frutto di un lavoro portato avanti con tenacia e in costante raccordo con i sindaci e il presidente D’Alfonso, che mi sento di ringraziare pubblicamente”, ha commentato il consigliere Berardinetti, “i piccoli centri urbani hanno tanto da offrire con monumenti di interesse artistico e anche artigianato, gastronomia locale e molto altro. Spetta alla politica, con atti concreti, valorizzare questo grande patrimonio di storia, cultura, arte e tradizioni presenti nella nostra regione. A questa iniziativa andrà ad aggiungersi un’altra di carattere legislativo, siamo impegnati infatti nella stesura di una legge regionale, che in maniera organica, miri a sostenere le politiche attive a sostegno dello sviluppo dei borghi abruzzesi con particolare riferimento di quelli montani”.

Soddisfatto Di Natale per il quale i fondi rappresentano: “una boccata d’ossigeno per i nostri borghi in un periodo storico caratterizzato dalla scarsità di fondi reperibili e dalla difficoltà di accedervi. Con le risorse messe a disposizione dalla regione si chiude una partita fondamentale e si coglie un importante risultato. Ora, abbiamo le risorse necessarie e non rimane altro che saperle utilizzare al meglio. Colgo l’occasione per ringraziare la Regione Abruzzo e il consigliere regionale Lorenzo Berardinetti, per l’impegno e il lavoro svolto finora, definito giustamente dal presidente D’Alfonso il sindacalista dei sindaci”.




Lascia un commento