Finiscono in manette dopo la spaccata alla frutteria. Arrestati due volte in una settimana



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Trasacco. Notte di Halloween “movimentata” a Trasacco, con l’irruzione in un negozio di frutta e verdura di due marocchini, sorpresi in flagranza di reato e arrestati per furto aggravato. Si tratta di Mohammed EJEMEL, 32 anni, Mohammed OUKABLI, (30), ouklabidomiciliati a Trasacco ed irregolari sul territorio nazionale.

Gli stessi immigrati arrestati qualche giorno fa per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. In quell’occasione erano stati fermati in un’auto rubata e nella fuga avevano tentato di investire un militare dell’Arma.

ejemelL’altra notte, Ejemel e Oukabli sono stati fermati mentre si trovavano all’interno di una frutteria di Trasacco. Avevano sfondato la vetrina dell’ingresso con un grosso sasso e poi avevano rubato diversi generi alimentari. La mira era però la cassa, da dove avevano preso circa seicento euro.

I militari della stazione di Luco dei Marsi, al comando del maresciallo Marco Fanella, li hanno fermati mentre ancora stavano nel locale. La pattuglia era impegnata in un controllo mirato del territorio, specifico per la notte di festa in cui in molti si sarebbero allontanati dalle proprie abitazioni, a contrasto dei furti e dello spaccio di stupefacenti, ordinato dal comandante del nucleo operativo e radiomobile, il tenente Marco Mascolo.

I due immigrati sono stati arrestati e su disposizione del gip Guido Cocco si trovano ora in carcere. Si tratta del secondo arresto nel giro di pochi giorni. Sono difesi dagli avvocati Mario Flammini e Mauro Ceci.




Lascia un commento