Fermati e allontanati due profughi afghani


L’ombra del terrorismo islamico sull’Aquila.  Sono stati infatti fermati due giovani profughi afgani di 30 anni che hanno chiesto asilo politico nel capoluogo sui quali sta ora indagando la direzione distrettuale antimafia di Lecce.

I due che avevano foto e video di azioni di guerra e simboli legati all’estremismo islamico sui cellulari, si trovano ora nel Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di Restinco alla periferia di Brindisi.

Secondo quanto riportato dal quotidiano Il Messaggero i due sospettati si sono presentati mercoledì scorso alla questura dell’Aquila per chiedere per chiedere asilo politico e subito sono scattati i primi sospetti.

Hanno infatti dichiarato di non conoscersi ma dai tabulati telefonici è venuta fuori una verità diversa: sembrerebbe infatti che i due avrebbero avuto contatti, oltre ad avere sui dispositivi video inneggianti alla jihad.

Sempre dai tabulati inoltre è risultato che i due sono stati a Parigi e Bruxelles.

Il fatto è stato subito segnalato al questore Alfonso Terribile e al prefetto Francesco Alecciche hanno immediatamente incaricato gli agenti della Digos della questura, quelli del servizio immigrazione e gli agenti della squadra mobile di accompagnare i giovani al centro di Brindisi.

Il legale che li segue ha già presentato ricorso in Cassazione contro il decreto di trattenimento del questore dell’Aquila Alfonso Terribile.
Contemporaneamente, ma si tratta di una procedura di natura amministrativa, è stata avviata la pratica per la richiesta di asilo politico, che sarà esaminata dalla competente Commissione territoriale di Lecce.

Compito della polizia, almeno per quanto riguarda il capoluogo di regione, è scoprire il motivo reale per i quali i due sono passati per l’Abruzzo e, soprattutto, se hanno potuto contare su altre persone che in città possano aver fornito ospitalità e basi logistiche.

E, ancora di più, se addirittura ci possa essere una rete organizzativa su cui fare affidamento in vista di ipotetiche azioni in Italia o altrove.

I magistrati aquilani, già da tempo, davano per scontato di doversi interessare di terrorismo anche per via della vicinanza a obiettivi sensibili come Roma e il Vaticano.

La Procura distrettuale, infatti, mesi fa ha siglato un protocollo di intesa con la Procura nazionale antimafia, per coordinare gli interventi.

Promobox

Alla Scoperta Della Scuola Di Alta Formazione 'Sapere Aude': Aperte Le Iscrizioni Per I Nuovi Corsi Di Formazione

Tanti i percorsi formativi e di aggiornamento su scala nazionale che questa scuola, da oltre 6 anni, propone ai tanti corsisti che si immergono in nuove esperienze, ampliando il loro bagaglio culturale con passione e dedizione, grazie anche al lavoro di un team altamente qualificato e specializzato, vicino alle esigenze di ognuno di loro.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Avezzano Bimbi taglia il nastro numero 2: domani si festeggiano i nonni in Piazza

L’assessore Di Stefano: «Le famiglie al centro dell’agenda giornaliera di lavoro» AVEZZANO – A partire da questo primo fine settimana di ottobre fino all’ultimo giorno del mese, Piazza Risorgimento, ad ...


Avezzano, via Pollaiolo resterà chiusa l’intera giornata di oggi per consentire recupero e rimozione di un autoarticolato uscito fuori strada

AVEZZANO – Resterà chiusa presumibilmente per l’intera giornata odierna Via Pollaiolo, nella zona che intersecando Via Nuova conduce alla frazione di Caruscino. L’interruzione viene comunicata ...

Un viaggio tra fede e tradizione, oggi il vide-documentario a Luco dei Marsi

Storia, spiritualità, Memoria e memorie che si intrecciano a rendere un affresco suggestivo ed emozionante di Luco dei Marsi e della sua comunità, attraverso la ...

Torna a suonare l’orologio del palazzo comunale di Gioia dei Marsi

Gioia dei Marsi – Torna a suonare a suonare l’orologio del palazzo comunale di Gioia dei Marsi. “no, non è rumore! Quei rintocchi, attesi da ...

Al Conservatorio dell’Aquila, una settimana dedicata alla musica elettronica

Tornano al Conservatorio Casella elettroAQustica e il PNA – Premio Nazionale delle Arti del MUR L’Aquila 30 settembre 2022 – Il Conservatorio “A. Casella” diventa ...



Lascia un commento