Estirpati e rubati i fiori e le piante all’ingresso di Venere dei Marsi



Pescina – Un atto di grande inciviltà oltre che di estrema mancanza di intelligenza. Nella mattinata di oggi, così come viene raccontato da Guido Verrocchia via internet, le piante e i fiori che decoravano l’ingresso del paese di Venere non erano più al loro posto.

Qualcuno, evidentemente, ha pensato di estirpare piante e fiori e di rubarli. Ovviamente lo sconcerto degli abitanti di Venere è stato notevole visto che, tra le altre cose, le piantine che decoravano l’ingresso del paese marsicano erano state donate.

La cosa che mi rincuora” scrive Guido Verrocchia “è che quando i cattivi danno mille motivi per gettare la spugna, i buoni, essendo molti di più, ne trovano mille e uno per andare avanti, per cui presto sarà tutto ripristinato, anzi, ancor più carino di prima“.

Le Fiorerie Longo che avevano già regalato le piantine precedenti, di fronte a un atto tanto ignobile, hanno pensato di donare nuovi fiori che potranno essere messi a dimora all’ingresso di Venere per la seconda volta.