Enduristi e vigili del fuoco a lavoro sul Salviano per il recupero di un ferito



Avezzano. Enduristi e vigili del fuoco a lavoro per il salvataggio di un ferito in montagna.

Il giorno di Santo Stefano un gruppo di enduristi si è adoperato con spirito civile, nel recupero di due persone in montagna. Gli enduristi percorrevano a bordo delle loro moto fuoristrada, il sentiero nord ovest del Monte Salviano.

Enduristi e vigili del fuoco a lavoro sul Salviano per il recupero di un feritoA valle del crinale si sono accorti della presenza di una squadra di pompieri, impegnata nel salire a piedi lungo il sentiero, equipaggiati con una barella tecnica.

La squadra di pompieri coordinata da Agostino Nardantonio doveva raggiungere velocemente due persone ribaltatesi col quad lungo il pendio: il conducente del mezzo era bisognoso di soccorso a causa dei danni riportati alla gamba, nell’incidente.

I motociclisti senza esitazione e con grande spirito di partecipazione hanno accettato la richiesta di intervento dei pompieri, in attesa di un mezzo più idoneo all’impervio sentiero, in modo da farli salire a bordo delle moto enduro e scortarli, per raggiungere nel modo più veloce possibile le due persone coinvolte nel ribaltamento. Così facendo si è potuto guadagnare molto tempo prezioso per prestare il primo soccorso e recuperare i due malcapitati.

La squadra di pompieri poi raggiunta dal mezzo di soccorso ha potuto quindi stabilizzare l’infortunato e riportarlo a valle dove lo attendeva l’ambulanza.

Un ringraziamento va alla squadra di pompieri che con grande professionalità, puntualmente si adopera nell’aiutare persone in difficoltà e un ringraziamento va ai 4 ragazzi enduristi che a loro modo hanno collaborato al salvataggio di due persone. Si tratta di Alessandro Polino, Manuel Frezzini, Emanuele Amanzi e Alessandro Di Stefano.



Leggi anche

Lascia un commento