Eccesso di batteri: vietato l’utilizzo dell’acqua per il consumo umano nella frazione di Civita di Oricola



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Oricola – Con un’ordinanza emanata in data odierna, il Sindaco di Oricola, Antonio Paraninfi, ha disposto che agli abitanti della frazione di Civita sia imposto il divieto di utilizzare l’acqua per il consumo umano. La decisione del primo cittadino si è resa necessaria a causa dei risultati delle analisi condotte dall’Arta.

Così come è possibile leggere nel dispositivo sindacale, “la nota prot. n. 6580 del 12.11.2021, prodotta dalla ASL n. 1 Avezzano –Sulmona -L’Aquila, avente ad oggetto “Acqua non conforme (cfr. prot. n. n°005526/21 del 11/11/2021 – A.R.T.A. di L’Aquila)”, nella quale si informa come, a seguito di prelievi nella fonte c/o alimentari situata nella Frazione di Civita, l’acqua prelevata presenta un eccesso di batteri coliformi e pertanto la risorsa idrica che serve la predetta fontana ed il relativo comprensorio non può essere utilizzata per il consumo umano sino al rientro dei valori entro i limiti previsti dalla vigente normativa e la ripetizione delle analisi da parte dello scrivente Servizio“.




Leggi anche