E’ morto Gianpaolo Giuliani, ricercatore dei precursori sismici



L’Aquila – E’ morto questa notte, causa una malattia, Giampaolo Giuliani, tecnico dell’Istituto di Fisica dello Spazio Interplanetario presso i Laboratori Nazionali del Gran Sasso.
Gianpaolo Giuliani era divenuto noto in occasione del terremoto che il 6 aprile 2009 ha colpito la città dell’Aquila, per le sue ricerche sulla possibilità di prevedere i terremoti.
La notizia della sua scomparsa sulla pagina social della fondazione Giuliani : “Questa notte è venuto a mancare Giampaolo Giuliani, dopo una breve malattia. Un uomo straordinario, che alla ricerca sui precursori sismici ha dato tantissimo, un uomo generoso, caparbio, legatissimo alla famiglia e per i quale la parola “amicizia” ha un grande valore.”

GIULIANI, Pezzopane, La morte di Giampaolo Giuliani addolora, persona generosa

La morte di Giampaolo Giuliani mi addolora, era una persona generosa che aveva un solido obiettivo. Studiare e cercare un sistema di previsione dei terremoti, ed in questo senso aveva lavorato sui precursori sismici in maniera assidua. Se penso a Giampaolo, immediatamente ripenso ai giorni prima e dopo il terremoto del 6 aprile, durante lo sciame sismico che ossessionava L’Aquila, a come fu osteggiato ed addirittura denunciato. Ho partecipato con lui a vari incontri ed iniziative ed era sempre spinto da un generoso desiderio di capire e di trovare soluzioni. Per un lungo periodo è stato un punto di riferimento ed in molti a lui si rivolgevano per sapere qualcosa di più. Lo ricordo con affetto. Condoglianze alla famiglia. “ Così Stefania Pezzopane ricorda Giampaolo Giuliani nel giorno della sua scomparsa.



Leggi anche