Domenica di ricordi e solidarietà al Don Orione con Miss Sorridi Con Noi



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Una giornata speciale e ricca di emozioni quella vissuta ieri nell’Istituto Don Orione di Avezzano: sono allegria e solidarietà le parole chiave dell’evento che ha coinvolto gli ospiti della RSA e Miss Sorridi Con Noi Ilaria Di Paolo, testimonial del progetto solidale ideato e promosso dal fotoreporter marsicano Antonio Oddi. Una fresca ventata di brio e ilarità è entrata così nella sala ricreativa dell’istituto: ci è voluto poco per instaurare un’atmosfera calda e festosa, in cui tutti hanno avuto modo di partecipare e gioire, seppur con il ricordo nel cuore del terremoto del 13 gennaio 1915.

La RSA (Residenza Sanitaria Assistita), finalizzata all’accoglienza di persone anziane e disabili, quest’anno ha infatti voluto commemorare l’anniversario del tragico terremoto di Avezzano con il sorriso, come segno di speranza e di forza per andare avanti. E chi meglio di Miss Sorridi con Noi poteva rappresentare questo desiderio di far vivere ai nonni e ai disabili una ricorrenza così dolorosa con moto di solidarietà ed affetto! In tutto questo, naturalmente, non sono mancati balli, abbracci, chiacchiere e foto ricordo con l’ambasciatrice del sorriso, accolta dagli ospiti e dallo staff del Don Orione con piena allegria, positività e familiarità.

“Questa volta abbiamo deciso di ricordare la tragedia del sisma con il sorriso – ha dichiarato Francesca Argentieri, una delle animatrici ed organizzatrici degli eventi ricreativi del Don Orione – una commemorazione diversa dal solito nella quale le lacrime hanno lasciato il posto alla voglia di guardare avanti con rinnovata forza e speranza nel futuro. I nonni e i disabili ospiti della RSA sono stati felicissimi dell’arrivo di Miss Sorriso, una ragazza che si è dimostrata non solo disponibile e dolce con tutti ma soprattutto capace di rompere le barriere della diversità: con la sua spontaneità ha saputo trasformare l’incontro in un’esperienza di amicizia e serenità. Pertanto noi del Don Orione non possiamo far altro che ringraziare di vero cuore Ilaria Di Paolo e Antonio Oddi per questa fantastica iniziativa!”. 

Si ringraziano Don Pietro Asci per la disponibilità e la professoressa Antonietta Acciarino per aver collaborato alla realizzazione dell’evento.




Lascia un commento