Divieto di assunzione di coniugi, parenti e affini come collaboratori dei gruppi consiliari: emendamento di Barbara Stella



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Abruzzo – In relazione al progetto di Legge n. 233 del 17/12/2021 “Proroga dei termini previsti da disposizioni legislative e ulteriori disposizioni urgenti” che in questi giorni è all’esame delle Commissioni consiliari, è intervenuta la Consigliera del Movimento 5 stelle Barbara Stella: “All’interno del progetto di legge ci sono alcune modifiche alla legge 18/2001, che norma anche le segreterie dei gruppi consiliari, cioè gli uffici delle forze politiche in consiglio regionale. Ho presentato un emendamento all’interno della stessa normativa per prevedere il divieto assoluto di assunzione di coniugi, parenti e affini come collaboratori dei gruppi consiliari”.

“Questa – prosegue Stella – è sicuramente una buona occasione per dare un segnale di trasparenza ai cittadini ormai stanchi di una politica alle volte troppo spregiudicata, che viene vista come gestione del potere e dei propri affari”.

E’ una battaglia storica che ha visto il M5S sempre in prima linea e di cui mi faccio promotrice – conclude la Consigliera – attraverso la presentazione di un emendamento che mi auguro possa trovare accoglimento da parte di tutte le forze politiche. È una norma di principio che, a mio giudizio, va sigillata nelle regole della Regione Abruzzo per il presente ma anche per il futuro”. 

Fonte: Consiglio Regionale dell'Abruzzo