Disagi autostradali, Angelosante chiede la sospensione dei cantieri



L’Aquila – Il Consigliere regionale della Lega Simone Angelosante ha presentato una risoluzione in Consiglio regionale per impegnare la Giunta regionale a richiedere alla Società Autostrada dei Parchi la sospensione dei lavori nel fine settimana sulla tratta Roma – Pescara e Roma – L’Aquila. La stessa risoluzione è stata condivisa dagli altri Consiglieri del Gruppo Lega: D’inceccoCardinaliMonteparaLa PortaMarcovecchio.

Premesso che con il ritorno alla normalità, sta iniziando una forte ripresa del turismo nella nostra regione con spostamenti di turisti in ingresso ed in uscita dalla stessaAngelosante ha posto in evidenza che “sono presenti sull’autostrada di collegamento Roma – Pescara e Roma – L’Aquila numerosi cantieri che danneggiano gravemente il traffico rallentandone la circolazione e creando seri pericoli agli utenti. Infatti, non è comprensibile perché i lavori insistenti sui tratti autostradali evidenziati non siano stati eseguiti durante i passati mesi in cui a causa delle restrizioni da lockdown il traffico è stato notevolmente ridotto”.

Tutto ciò ha determinato negli ultimi fine settimana, a causa della presenza dei cantieri sulla autostrada, file di circa 12 km al rientro a Roma provenendo dall’Abruzzo. Ritenuto che il protrarsi di tale situazione “danneggia gravemente la ripresa del settore turistico in un periodo in cui gli operatori hanno sofferto pesanti perdite per le restrizioni note dovute al contrasto della pandemia da Covid-19”, Angelosante ha chiesto nella risoluzione presentata in Consiglio l’impegno del Presidente della Regione Abruzzo e della Giunta regionale nella persona del Sottosegretario Umberto D’Annuntiis  a richiedere alla Società Autostrada dei Parchi di “Voler favorire il transito delle autovetture sulla tratta Roma-Pescara e sulla tratta Roma-L’Aquila – in tutto il periodo estivo, dal venerdì pomeriggio alla domenica sera – provvedendo alla sospensione dei numerosi cantieri presenti e dilazionando i lavori non urgentissimi che non compromettano la sicurezza degli utenti”. 

Fonte: Comunicato Stampa ACRA Agenzia Consiglio regionale dell’Abruzzo