Dalla tecnica al linguaggio fotografico: a Trasacco si può



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Trasacco – La fotografia può essere considerata un linguaggio visivo. La foto cattura un momento e quell’istante congelato  nel tempo può raccontare una storia. Nella comunicazione, facciamo spesso affidamento ai cinque sensi e possiamo dire lo stesso per la fotografia. Facciamo affidamento all’ immagine all’ immagine, alla nostra visione, per trasmettere il messaggio catturato in quel momento. La fotografia è apparsa subito come lo strumento ideale per rendere verosimile le proprie fantasie, immagini mentali, o per ricreare la realtà a proprio gusto e piacimento.

Tra gli inventori e sperimentatori della fotografia tutti conoscono il nome di Daguerre, che già in vita ottenne per questo fama e riconoscimenti. Scattare una foto significa fermare un istante di vita. Un istante di creatività soggettiva che nasce dagli occhi del fotografo, della sua mente, della sua sensibilità e dei suoi sentimenti, della sua fantasia e del suo talento. Chi tiene in mano una macchina fotografica ha una sua identità, è cresciuto in uno specifico ambiente sociale e ha coltivato una sua cultura personale. La foto è testimonianza dell’ evolversi della società, delle sue criticità e drammaticità,dei suoi tratti più gioiosi e brillanti, Guardare una foto senza riuscire a immaginare qualcosa aldilà di essa è limitante, significa perdere la fantasia, non sognare qualcos’altro e fermarsi allo scatto senza andare oltre. Imparare a fotografare persone e cose che appartengono alla quotidianità può stimolare la sensibilità umana, rendersi responsabili e capaci di farsi strumento di critica, guardando le differenti situazioni con occhi diversi. Fotografare è come scrivere, con le immagini al posto delle parole. La fotografia è scrittura con la luce, lo strumento più importante a disposizione del fotografo.

L’ immagine e un “media” e come tale trasporta informazioni proprie ed esclusive, non riproducibili con altri media. Per conoscere a fondo la tecnica fotografica, per imparare a usare la fotocamera come strumento per raccontare fatti, storie, emozioni a Trasacco c’ è un corso organizzato dal Circolo Fotografico Marsicano, il primo circolo Fiaf della Marsica. Per informazioni si può contattare il Circolo al cellulare 3293905437 e per le iscrizioni ci si può rivolgere al New Office ( Ingroscart) al Corso della Libertà n.46 al telefono 0863/ 22142. Il corso sarà tenuto dal professore Enrico Maddalena del Dipartimento Didattica e del Dipartimento Cultura della Fiaf, autore di testi di fotografia. Redattore di Fotoit e curatore delle rubriche di Lettura portfolio e Scuola di fotografia di Max Artis. (V.L.)



Redazione Contenuti

Ad Avezzano torna la favola invernale di “Magie Di Natale”, eventi, mercatino natalizio, pista di pattinaggio e molte altro per il natale marsicano

Avezzano – Le vetrine dei negozi sono già addobbate a festa, i piazzali dei centri commerciali illuminati da migliaia di decori scintillanti.  Ad arricchire l’atmosfera dell’evento che più di ogni altro ha il sapore delle festività, dopo il forzato stop dovuto alla pandemia, torna MAGIE DI NATALE, l’atteso appuntamento del 2021. Organizzato dal Comune di

Lascia un commento