Cucciolo dell’orsa Amarena fa strage di polli a Pescina, Salviamo l’Orso installa una recinzione elettrificata per salvare l’allevamento



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Pescina – Uno dei quattro cuccioli dell’ormai famosa Orsa Amarena in un allevamento di polli a Pescina. A raccontare l’episodio, avvenuto qualche giorno fa, è stato proprio il proprietario del pollaio, Tiziano Iulianella che ha immortalato il cucciolo d’orso durante il raid mentre si cibava di un tacchino.

L’imprenditore pescinese, in queste ore, ha rivolto dei ringraziamenti pubblici all’Associazione “Salviamo l’Orso” che si è attivata per l’installazione di una recinzione elettrificata per salvaguardare il suo allevamento.

All’indomani della visita di Orsa Amarena, insieme ai suoi cuccioli” scrive Iulianellaquesti fantastici ragazzi dell’Associazione Salviamo l’Orso hanno installato presso la mia Azienda una recinzione elettrificata per salvaguardare gli animali da allevamento da nuove visite. Sono rimasto davvero colpito per il gran cuore di questi ragazzi che, insieme all’Associazione che rappresentano, hanno inteso offrirmi un valido aiuto per difendere l’allevamento. Li ringrazio uno ad uno, non solo per il generoso gesto nei mie confronti, ma soprattutto per l’attività quotidiana che svolgono per il nostro territorio, finalizzata alla tutela di questi splendidi animali selvatici e alla promozione di modelli che dimostrano che la coesistenza tra uomo e orso è possibile. Grazie, grazie, grazie…”.

LEGGI ANCHE

Mamma orsa e i suoi cuccioli fanno colazione a Pescina con: tacchini, galline e polli