Criticità maltempo, gli aggiornamenti dalla Regione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

L’Aquila, 6 gen. La Sala Operativa della protezione civile regionale a seguito delle previsioni meteo del Centro Funzionale è passata in stato di emergenza h24 dalle prime ore del giorno 5 gennaio.

Fin dalla prima mattina si è provveduto a contattare i Sindaci dei 14 Comuni abruzzesi rientranti nel cratere sismico 2016 congiuntamente ai tre Comuni capoluogo (L’Aquila, Chieti e Pescara). Nessuna segnalazione di emergenza veniva comunicata.

100 q.li/Comune di salgemma per usi stradali sono stati forniti ai 14 Comuni del cratere.

Nel dettaglio sono stati messi a disposizione le quantità sopra citate ai seguenti Comuni:

  • Crognaleto: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Valle Castellana: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Rocca S. Maria: 100 q.li autoparco di Colle Faieta;
  • Cortino: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Montorio al Vomano: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Torricella Sicura: 100 q.li autoparco di Roiano;
  • Castelli: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Campli: 100 q.li autoparco di Montorio al Roiano;
  • Tossicia: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Colledara: 100 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Civitella del Tronto: 100 q.li autoparco di S. Omero;
  • Teramo: 200 q.li autoparco di Montorio al Vomano;
  • Montereale: 70 q.li autoparco di L’Aquila;
  • Campotosto: 70 q.li autoparco di L’Aquila;
  • Capitignano: 70 q.li autoparco di L’Aquila;

Il personale della Sala Operativa ha stoccato in serata presso il Parco della Scienza di Teramo una fornitura di 100 q.li di salgemma in sacchi da 25 kg. prelevati con mezzi della colonna mobile regionale presso Rosciano (PE).

Nella giornata di ieri 5 gennaio hanno comunicato l’apertura dei COC/Presidi Operativi i seguenti Comuni:

  • Torre De’ Passeri
  • Lettomanoppello
  • Cepagatti
  • Penne
  • Pescara
  • Citta Sant’ Angelo
  • Lanciano
  • Teramo
  • Manoppello
  • Avezzano
  • Caramanico Terme

Squadre di volontari attivati dalla Sala Operativa hanno svolto varie attività di supporto alla popolazione, tra le quali si segnalano: trasporto medico per prestazioni salvavita nell’entroterra pescarese, intervento di soccorso automobilisti su A/14 zona S. Vito chietino, monitoraggio strade statali e provinciali zone alto Aterno e piana di Navelli, vari interventi nel comune di Teramo.

Nella tarda serata e nottata tra il 5 ed il 6 gennaio l’intensificarsi delle apporti nevosi al suolo hanno comportato un peggioramento della viabilità stradale soprattutto nelle zone dell’alto Sangro (province di L’Aquila e Chieti) e sulla A/14 inizialmente nel tratto chietino e successivamente anche sull’intero tratto abruzzese. La Sala Operativa ha coordinato vari interventi di soccorso principalmente con il personale volontario di protezione civile, tra i quali si segnalano interventi di soccorso e trasporto in strutture alberghiere di passeggeri di autobus e automobilisti bloccati nella zona dell’alto piano delle 5 miglia. Attualmente la S.S. 17 risulta chiusa dal km. 118 al k. 149.

Disagi dovuti all’interruzione della fornitura di energia elettrica sono stati segnalati nella nottata. L’ENEL, intervenuta prontamente ha comunicato un picco di 5.500 utenze isolate soprattutto nella zona dell’alto chietino (Atessa, Orgogna, Casalanguida, Gessopalena). In giornata le utenze verranno riattivate.

La Sala Operativa è costantemente in comunicazione con la Sala Italia del Dipartimento di protezione Civile, con le Prefetture, le Province, con i Sindaci maggiormente interessati dal maltempo e con le sale Operative dell’ANAS e dei gestori delle Autostrade. Nello specifico il DPC segnala la Regione Abruzzo quella più colpita dal maltempo in atto. Pertanto si consiglia di evitare spostamenti non strettamente necessari ed in ogni caso soltanto con mezzi dotati di gomme da neve e/o catene.

Nella giornata di oggi, su richiesta dell’ospedale di Castel di Sangro si sta organizzando il trasporto dei pasti per i degenti, dalla sede della ditta fornitrice (Sulmona), mediante mezzi fuoristrada dei volontari di protezione civile.

Squadre di volontariato sono state attivate a supporto dei Comuni dio Lanciano, Teramo e Montazzoli, dove sono stati aperti i COC.

Risultano aperti anche i COC di Sulmona e Castiglione a Casauria

Non sono state segnalate problematiche sulle linee ferroviarie.




Lascia un commento