Crab e Vesuvius, le Associazioni di Categoria richiedono l’apertura di un tavolo istituzionale



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Le Associazioni di Categoria del Comprensorio Marsicano – Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato – esprimono le loro forti preoccupazioni riguardo alle condizioni di crisi dell’impresa VESUVIUS SPA e dell’Ente CRAB che creano una grave situazione in termini occupazionali riguardante complessivamente oltre cento addetti, attualmente impegnati in dette strutture.

L’eventuale perdita di tali posti di lavoro determinerebbe infatti un’ulteriore aggravamento dei già preoccupanti livelli occupazionali, con pesanti ripercussioni sulla situazione economica, caratterizzata da diversi anni da una crisi di notevole portata che ricade anche sui consumi, penalizzando la gestione di centinaia di micro e piccole aziende di tutti i comparti produttivi nell’ambito del comprensorio predetto.

Per tali motivi, le Organizzazioni Datoriali dell’artigianato, del commercio, del turismo e dei servizi rivolgono un forte appello all’Assessore alle Attività Produttive della Regione Abruzzo Giovanni Lolli, al Presidente della Provincia Antonio De Crescentis, al Sindaco Di Pangrazio, a tutti i Sindaci dell’Area Marsica ed a tutte le Organizzazioni Sindacali, affinché provvedano rapidissimamente alla apertura di un tavolo di monitoraggio sulle vertenze relative alle aziende di cui sopra, destinato a scongiurare con ogni intervento ed iniziative possibili, l’ulteriore perdita di lavoro ed occupazione nel Comprensorio Marsicano.




Lascia un commento