Corruzione e malaffare, parla Sabrina Nanni, “per combattere la corruzione bisogna affidarsi ai migliori”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
La corruzione e il malaffare  negli ambienti condominiali e non solo, hanno portato in questi giorni a denunce per stalking da parte di Sabrina Nanni, da poco responsabile regionale della legalità con il partito dell’Italia dei valori.
La Nanni  che da anni è impegnata nella lotta alle ingiustizie e gli abusi che si verificano in campo sociale, dichiara che “oggi la gente è stanca di chi promette e chi chiacchiera, ci vuole l’esempio, e se si ritrova oggi in questa situazione, è perché ha scoperchiato qualcosa che doveva restare omertoso, lei che per anni è stata ghettizzata anche da alcuni colleghi amministratori”
La Nanni malgrado tutti quelli che le remavano contro non si è mai fermata denunciando l’abusivismo e l’illegalità in ogni suo genere e forma a sue spese.
Afferma che le battaglie della legalità partono dal basso ma serve il supporto delle istituzioni, parlando alla luce delle sue esperienze, sulla giustizia afferma che quando si parla e si giudica la vita delle persone ci vuole più attenzione e rispetto, citando la frase del Giudice Giovanni Falcone..”bisogna mettere in campo le migliori figure delle istituzioni”.
Riprese e montaggio video Manuel Conti