Coronavirus, donazione alla Asl 1 da parte dei giocatori del Pucetta Calcio



AVEZZANO– Il calcio, come ogni altro sport, è fermo a causa dell’emergenza Coronavirus, ma le iniziative di alcuni club per la lotta contro il Covid-19, fortunatamente non mancano.

Anche nella Marsica questo importante sostegno si è fatto sentire grazie ai giocatori del Pucetta Calcio, che hanno effettuato una donazione cospicua alla ASL 1, Avezzano-Sulmona-L’Aquila. 

La società gialloblu ha comunicato la propria iniziativa attraverso una nota stampa: “Il campionato è fermo da giorni così come gli allenamenti. L’ASD Pucetta è stata la prima società di Promozione a interrompere tutte le attività delle squadre dal 5 marzo scorso. Oggi i giocatori del Pucetta segnano il gol più bello della stagione con un’iniziativa lodevole. Nelle ultime ore infatti, i giocatori gialloblù, capitanati da Giorgio Paolini e Marco Idrofano, hanno donato una cospicua somma alla ASL 1 Avezzano-Sulmona-L’Aquila. Ciò è stato possibile tramite la raccolta fondi ‘I Fantacalcio d’Abruzzo contro il Coronavirus’, organizzata da un team di quattro persone sulla piattaforma gofundme.com”.

Il comunicato si conclude con un ringraziamenti a tutti i giocatori del Pucetta, che hanno deciso spontaneamente di contribuire alla lotta contro il Coronavirus: La società è contenta dell’iniziativa spontanea nata direttamente dai calciatori, per la quale esprime profondo orgoglio, lasciando perciò ogni merito ai giocatori, che hanno mostrato un’enorme sensibilità per la collettività. Anche se il campionato si è interrotto con il Pucetta in sesta posizione, dopo questo bel gesto possiamo dire senza timore di essere smentiti, che la nostra è la squadra più forte del campionato”. (D.F.)