fbpx
sabato, 27 , Febbraio

Bollo auto nuova generazione, D’Incecco (Lega): “Esonero pagamento per 3 anni”

L'Aquila - " La Regione Abruzzo con l'approvazione della finanziaria, all'art. 35, stabilisce che i proprietari ed  i locatari di autoveicoli ad alimentazione ibrida...

Prima pagina

Contributi alle famiglie con membro affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto

Abruzzo – Il servizio tutela sociale e famiglia, in attuazione della L.R. n. 42 del 10.12.2019 (Interventi in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto) ha pubblicato la modulistica per l’accesso ai contributi economici in favore delle famiglie che hanno all’interno del proprio nucleo familiare un componente affetto da grave patologia oncologica o sottoposto a trapianto.

Le istanze devono essere presentate alla Regione Abruzzo – DIPARTIMENTO Lavoro-Sociale – SERVIZIO TUTELA SOCIALE e FAMIGLIA mediante posta elettronica al seguente indirizzo: dpf013@regione.abruzzo.it. Le istanze di rimborso devono essere redatte sulla base del modello di domanda allegato al regolamento e devono essere corredate dai giustificativi di spesa, leggibili, e dalle ricevute di pagamento. Le ricevute valide sono quelle fiscali o equipollenti. Non sono ammessi gli scontrini fiscali in quanto privi di nominativo dell’acquirente.

Possono presentare istanza le famiglie residenti nei comuni della Regione Abruzzo, quando ricorre una delle seguenti condizioni:

– hanno al proprio interno un componente affetto da gravi patologie oncologiche, a cui sia stata riconosciuta la condizione di disabilità grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate), che necessita di trattamenti radioterapici, chemioterapici o altre prestazioni terapeutiche finalizzate alla cura delle suddette patologie in strutture autorizzate dal Servizio sanitario nazionale (SSN);

hanno al proprio interno un componente in attesa di trapianto o già sottoposto a trapianto, a cui sia stata riconosciuta la condizione di disabilità grave ai sensi dell’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992 e che necessita di trattamenti clinici e continui in strutture autorizzate dal SSN.

Le istanze di rimborso delle spese sostenute nell’annualità precedente possono essere presentate dallo stesso paziente o da un familiare che lo rappresenta o dall’amministratore di sostegno, laddove ricorra il caso, entro il 30 aprile di ogni anno, alla Regione, Dipartimento competente in materia di politiche sociali. In sede di prima applicazione, ovvero per l’anno 2020, le istanze di rimborso delle spese sostenute nell’anno solare 2020, a far data dalla intervenuta pubblicazione della l.r. 42/2019, possono essere presentate entro il 30 settembre 2020. Entro il 30 aprile 2021 possono essere presentate le istanze di rimborso delle spese sostenute nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020.

Latest Posts

Ultim'ora